Presunta presenza di un Chupacabras a Sant Antonio

Nella foto:Alberto Urquzia

Con le luci accese nei pollai sperano di allontanare la presunta presenza del chupacabras a Sant Antonio.

Mercoledý 21 febbraio 2007
Fonte :Orbe

Cile-L'investigatore di fenomeni anomali Alberto Urquiza Ŕ uno dei principali specialisti che si sta interessando a fondo riguardo ai motivi che determinano la morte delle galline e degli altri animali che stanno morendo in modo sanguinario e sconosciuto a Sant Antonio indicando come colpevole il mitico "chupacabras".

Riguardo le denunce degli attacchi del Chupacabras nelle colline di Placilla, Urquiza Ŕ sicuro che in questo caso un animale sconosciuto ne Ŕ l'autore.

Ha aggiunto che:"Nella pista seguita per uno dei casi, apparentemente attacchi di canidi, l'ingresso da cui sarebbe entrato il cane Ŕ troppo piccolo, come anche le impronte sono molto piccole.La pista non combacia con l'ingresso."

Ha aggiunto che lo ha impressionato uno degli attacchi del chupacabras a Placilla dove una delle gabbie delle galline"Ŕ stata divelta completamente"

Urquiza ha affermato che non pu˛ con sicurezza affermare che siano i chupacabras gli autori di questi attacchi ma pu˛ affermare con certezza che "Un fenomeno inspiegabile esiste e che non Ŕ un animale catalogato della zoologia, credo che sia impossibile che siano cani a creare questi disastri."

In conclusione e prima che una di queste misteriose creature ritorni a bere il sangue degli animali di Sant Antonio, gli esperti invitano gli abitanti ad illuminare i loro pollai.

"E'una buona cosa che le persone mantengano la calma, per˛ che tengano una piccola luce accesa e si prendano cura dei loro volatili per evitare un aggressione,questo Ŕ molto importante."ha affermato El LÝder di San Antonio.

Fonte:.lasegunda.com

Attenzione: Vietata la riproduzione, anche parziale degli articoli presenti nel sito senza l'autorizzazione del webmaster. Per informazioni scrivere QUI.

Collabora anche tu!

Se hai un articolo scritto da te, di tuo pugno, privo di copia incolla o comunque con l'indicazione della fonte invialo al webmaster che lo esaminera' e potrÓ pubblicarlo in questo sito. Grazie.

Commenta l'articolo