Il terribile chupacabra ritorna ad attaccare nelle colline di Via del Mar

1/06/2007 Cile

Fonte:La Estrella de Valparaso

"Era come un grande uccello, alto circa un metro, aveva per l'aspetto di un nano, aveva le piume, le ali e lasciava impronte uguali a quelle delle capre. Stava camminado cercando da mangiare e credo che fosse affamato"ha affermato un vicino.

Chupacabras" a Via del Mar. Foto: La Estrella de Valparaso

Si trovata la famiglia come a vivere in un film all'aba di ieri la famiglia di Margarita Ugalde nella zona di Recreo a Via del Mar, dopo essersi scontrati fronte a fronte con il mitico e temuto chupacabras.

Secondo la testimonianza della donna il fatto si svolto verso le 4.00 della mattina, mentre tutti dormivano e forti rumori fatti da uno strano animale l'hanno svegliata spaventandola.

"E'passato un animale dal soffitto, o forse entrato volando poi caduto improvvisamente, ha emesso un forte suono e ha trascinato le ali, camminava velocemente ma allo stesso tempo pareva affaticato. E' simile a quello dell'altra volta, accaduta la stessa cosa anni fa, udimmo dei rumori simili a questi sul tetto", ha spiegato Ugalde Daisy.

Fronte a fronte

Le galline che la famiglia aveva in giardino erano nervose, beccavano fortemente e loro stavano ascoltando cosa stava succedendo loro, ed una ad una hanno incominciato a rimanere silenziose. In totale sette galline, su dieci che aveva la famiglia, erano morte.

"Andai nel guardino e lo vidi. "Era come un grande uccello, alto circa un metro, aveva per l'aspetto di un nano, aveva le piume, le ali e lasciava impronte uguali a quelle delle capre. Stava camminado cercando da mangiare e credo che fosse affamato"ha spiegato.

Quando recentemente venne alla luce il tema dei chupacabras , Margarita Ugalde pens che a lei era accaduta una cosa simile, i rumori sul tetto e gli animali uccisi. Questo attacco per pi sofisticato.

Pena e timore

La donna spaventata, terrorizzata da quello che accaduto loro, tuttavia addolorata per le galline che aveva allevato fin da quando erano pulcini.

Gli uccelli presentavano uno o due piccoli fori, alcuni nella gola, altri nelle ali, altri nelle zampe, per la similitudine tra loro era che si presentavano completamente dissanguati, senza una goccia di sangue.

La famiglia decise di chiamare gli ufficiali di dogana, in modo che fossero i primi loro ad ispezionare il posto in caso dell' individuazione di qualcosa di anomalo.

"Loro non dissero chi era stato (il chupacabras), e dissero che non avevano mai visto nulla del genere e che ne sono rimasti colpiti".disse la donna.

Ha rotto il pollaio

Quando l'animale sconosciuto passato attraverso il soffitto ed riuscito ad arrivare nel giardino della casa, ha rotto la porta del pollaio dove si trovavano i volatili. Esso ha incominciato a prendere gli animali uno ad uno estraendo loro il sangue fino al loro decesso, fino al settimo, fino a quando fu sorpreso da parte del proprietario, a quel punto il chupacabras fuggito verso le colline.

Fonte: .lasegunda.com

Attenzione: Vietata la riproduzione, anche parziale degli articoli presenti nel sito senza l'autorizzazione del webmaster. Per informazioni scrivere QUI.

Collabora anche tu!

Se hai un articolo scritto da te, di tuo pugno, privo di copia incolla o comunque con l'indicazione della fonte invialo al webmaster che lo esaminera' e potr pubblicarlo in questo sito. Grazie.

Commenta l'articolo