I Vampiri

Il termine Vampiro e il conseguente termine Vampirismo, deriva da un termine slavo:

wempti:stregone che beve.

Nelle varie culture troviamo esseri succhia_sangue umano che si muovono solo al buio di notte sono descritti con nomi diversi:

-Russia:UPIR

-Grecia:VRYKOLAKAS

-Malesia:POLONG

-Albania e Dalmazia:VUKODLAK

-Cile:CHON CHON

Un pò di storia:

I vampiri sono spesso associati al famoso Conte Dracula, sul cui mito sono stati create numerose opere televisive, vissuto in Romania, il conte Vlad Tapes, principe della Valacchia, che usava metodi cruenti, talvolta impalando con paletti le persone, denominato l'"impalatpre" e dracul significa Stregone in rumeno, ma egli era figlio di Drac e Drac significa demone, egli dominò dal 1456 al 1462. Dopo la morte per decapitazione egli ottenne il soprannome di Vampiro a causa della sua smodata tendenza di pranzare e cenare alla vista del sangue. La parola Drac è anche l'identificazione del casato del conte Vlad .

Dall'anno 1337 in poi vari casi di aggressioni in villaggi e a persone sono stati attribuiti ai vampiri.

Al British Museum si trova custodita una tavoletta antica in cui si parla di vampiri con formule magiche per proteggersi da essi.

In molte tradizioni il vampiro non è altro che un ladro, un assassino o colui che ha violato le regole della religione locale e viene etichettato come mostro.

L'idea del Vampiro nasce anche per la paura dei defunti che hanno conti in sospeso nella vita terrena e che potrebbero tornare in vita per saldarli.

Cosa accade se un vampiro aggredisce un essere umano:

La persona aggredita e morsicata da un Vampiro, presenta fori sul collo o sui polsi il suo cadavere non sembrerà un cadavere ma sembrerà una persona normale pallida con le labbra eccessivamente rosse.Queste creature pero' non saranno veri vampiri in quanto un vero vampiro è dotato di poteri paranormali come telepatia e metamorfosi, infatti credenze popolari narrano di uomini_vampiro che possono trasformarsi in pipistrelli, lupi, ragni e ratti per sfuggire rapidamente dai luoghi delle aggressioni, si nutriranno di sangue e sperma umano aggirandosi di notte.Queste creature dovranno essere morsicati da un vampiro morente che passerà loro i suddetti poteri.IL'immagine del vampiro non si vede riflessa negli specchi ed esso è sempre in cerca dell'anima gemella, talvolta si innamora perdutamente di un essere umano e cerca di convincerlo a nutrirsi del suo sangue spontaneamente senza violenza, nonostante i vampiri siano tutti sterili.

Come sconfiggere i vampiri:

-Croce o Medaglia sacra di San Cristoforo per mantenerli distanti da noi, in quanto essi sono creature demoniache e alla vista di questi oggetti fuggono e se toccati da essi sono vittime di profonde ustioni.

-Acqua Santa, anch'essa causa ustioni e fa fuggire i vampiri.

-Aglio, Rose, Aconito per mantenerli lontani dalle abitazioni ad esempio, i vampiri non amano questi vegetali.

-Paletto di Frassinoro per trafiggere al cuore un vampiro causandone la morte istantanea con la polverizzazione immediata dello stesso.

-La luce del sole uccide questi esseri che possono muoversi solo di notte al buio.

LILITH.

La tradizione ebraica narra che Lilith, abitante del deserto, fu la prima moglie ripudiata di Adamo ed è la più antica Vampira secondo la tradizione antica. I realtà Lilith non è la prima Vampira, ma è colei che ha "istruito" il primo vampiro, ovvero Caino (definito tale poichè condannato dal Signore a cibarsi solo di quello stesso sangue versato dal fratello abele). Lilith fu allontanata, vuole la leggenda, poichè sprezzante della volontà di adamo.
Da tutto ciò il motivo per il quale, i vampiri, vengono ache chiamati Cainiti.

Lilith non può avere figli ma rapisce quelli degli altri, neonati e li dissangua, è una divoratrice di seme umano e Lilith probabilmente deriva dall'ebraico LAILA che significa Notte e per questo spesso è raffigurata come un animale notturno.

Tre parole devono essere pronunciate per scacciarla:

I tre nomi sacri dei tre angeli Senoy, Sansenoy e Sammanglof che la catturarono e sempre secondo la leggenda fecero un patto con lei risparmiandole la vita, non affogandola nelle acque del mar rosso in cambio del risparmio della vita dei neonati che essa teneva nascosti.

Di seguito alcuni libri sul tema Vampiri:

VampiriVenexia - giugno 2005

L'autore analizza le origini storiche dei vampiri nelle principali leggende del mondo occidentale e orientale e illustra inoltre i misteriosi avvistamenti degli ultimi anni (p. es., l'inquietante "chupacabras" sudamericano). In un percorso originale e insolito, ricco di aneddoti anche personali, narra come alcuni esseri siano diventati vampiri e spiega le tecniche di difesa e i rituali di distruzione nelle varie tradizioni. Non tralascia anche le forme vampiriche collaterali, quali mummie, licantropi, streghe e tutto ciò che affolla questo grande mito del terrore.

Vampiri e Lupi MannariAutore:Erberto Petoia Newton & Compton Editori - ottobre 2005

Le origini, la storia, le leggende di due tra le più inquietanti figure demoniache, dall'antichità classica ai nostri giorni

Attenzione: Vietata la riproduzione, anche parziale degli articoli presenti nel sito senza l'autorizzazione del webmaster. Per informazioni scrivere QUI.

Collabora anche tu!

Se hai un articolo scritto da te, di tuo pugno, privo di copia incolla o comunque con l'indicazione della fonte invialo al webmaster che lo esaminera' e potrà pubblicarlo in questo sito. Grazie.

Commenta l'articolo