Il mapinguari, mostro sud americano

Sud America Bolivia, Brasile

Il mapinguari chiamato anche difensore della foresta, mapi, mapinguary e isnashi è un mostro sud americano, una creatura paragonata allo yeti ed al bigfoot che abiterebe nella foresta tropicale amazzonica.

Le descrizioni del mapinguari.

1) Arti lunghi ed artigli affilati, pelle da rettile o pelo rossastro, si muove lentamente e silenziosamente evitando le lagune ed i fiumi, l'acqua in generale, in quanto rallenterebbe ancora di più i suoi movimenti.

Mapinguari emana un insopportabile odore sgradevole ed emette forti grida imitando le grida umane.

Un animale notturno alto quasi due metri, forse carnivoro che si innalza sulle zampe posteriori d'innanzi all'uomo, come un orso, la sua pelle è dura, impenetrabile, come quella dei caimani.

2) Una creatura umanoide, un uomo scimmia, ricoperta di pelo, con un occhio solo al centro della fronte e con una "grande bocca al centro del petto".

La creatura è definita lo yeti dell'Amazzonia emette forti grida, si muove su due piedi.

Le teorie

Ramon Lista, un cacciatore nel 1890 in Patagonia sparò ad un ipotetico mapinguari senza riuscire a ferirlo, il proiettile non scalfì la pelle dell'animale.

Un bradipo gigante è il mapinguari?

La descrizione del mapinguari potrebbe essere quella di un bradipo gigante preistorico o Megatherium (in italiano megaterio)?

L'estinzione dei bradipi giganti risale a 10000 anni fa ma potrebbero esservi degli esemplari ancora in vita?Vi erano altri esemplari più piccoli legati a questa famiglia.

I bradipi giganti preistorici potevano raggiungere i sei metri di altezza , erano molto diversi dai bradipi moderni, si nutrivano di frutta ed eventuali carogne di animali anche se vi è discordanza sul tipo di alimentazione carnivora o vegetariana di questo animale preistorico, catturato ed alimentato dai primitivi che si nutrivano di questi animali quando scarseggiava il cibo a loro disposizione.Il megaterio si innalzava sulle possenti zampe posteriori per raggiungere il cibo costituito dalle foglie degli alberi, quando si spostava su tutte e quattro le zampe proseguiva con enorme lentezza ed instabilità camminando spostando il peso sui "lati dei piedi".

Un immagine di un bradipo dell'era moderna di seguito:

Uno scheletro di un megaterio primitivo:numerosi scheletri di megaterio sono stati rinvenuti dagli studiosi ed è possibile visionarli all'interno di musei.

Il mapinguari è un melodonte?

Il manpinguari potrebbe essere un melodonte (in inglese Mylodon), animali erbivori che fanno sempre parte della famiglia dei bradipi giganti, vedi sopra.

Di seguito una ricostruzione di un melodonte riportata in un francobollo di animali preistorici:

Mapinguari un formichiere gigante?

Myrmecophaga tridactyla o formichiere gigante.Un formichiere gigante potrebbe essere il mapinguari, questo animale è diffuso in America latina.

Il formichiere gigante è lungo da 1-1,3 metri è dotato di una coda di 60-95 centimetri e la lingua è di circa 50 centimetri ed è molto diffuso nelle foreste delle aree tropicali in America latina.

Di seguito il Myrmecophaga tridactyla.

Il mapinguari: un ciclope?

Nella mitologia greca ritroviamo ciclope, un gigante mitologico con un occhio solo.Il mapinguari ricorda questa figura mitologica di origini greche, presentando un unico occhio e la forma umanoide, alto oltre due metri.Entrambi miti?

Mapinguari un animale primitivo non estinto sopravvissuto in sud America?

Mapinguari potrebbe essere un animale primitivo non estinto sopravvissuto in sud America, come si suppone possano essere altri animali non classificati?Un bradipo gigante, un formichiere gigante, un animale primitivo che è riuscito a soppravvivere nella fitta foresta amazzonica?Una teoria prese piede riguardo a questa ipotesi che fu abbracciata da David Oren, criptozzologo, sono stati scritti libri riguardo questa teoria in relazione ad numerose creature non classificate che potrebbero essere animali primitivi viventi nella nostra epoca.

Un caso noto è il tilacino o tigre della tasmania di cui si creda esistano in vita alcuni esemplari, ma non vi sono prove della loro esistenza.

Ralph M. Wetzel e il tagua

Nel 1970 Ralph M. Wetzel con la presenza del team dell'Università del Connecticut nelle foreste del Paraguay scoprì un esemplare vivente di Chacoan Peccary, chiamato in seguito Catagonus wagneri, in italiano Pecari del Chaco, ritenuto estinto da oltre 10000 anni.

Prima del ritrovamento dell'esemplare in vita, erano costuditi solamente fossili di questi animali simili ad un maiale selvatico.

La popolazione locale era a conoscenza dell'esistenza di questo animale da lungo tempo e lo chiamava tagua.

I Pecari del Chaco sono considerati una specie animale a rischio di estinzione.

Un immagine di Catagonus wagneri:

Gli studi su mapinguari.

David Oren

Il criptozoologo David Oren è realmente convinto dell'esistenza del mapinguari, lo ha cercato per vent'anni e nelle sue spedizioni ha portato prove organiche del mapinguari.

I suoi studi che proseguono dall'anno 1988 sono andati contro la zoologia e le sue spedizioni ritenute inutili ma Oren era convinto che la foresta amazzonica, tutt'ora impenetrabile in molte zone all'uomo, nasconda specie animali sconociute, teoria abbraciata anche da altri studiosi di criptozoologia come Bernard Heuvelmans.

La convinzione di Oren è che il mapinguari potrebbe essere un bradipo gigante o megaterio o giant ground sloth in inglese esistito trenta milioni di anni fa ed estinto 5 o 10 milioni di anni fa.

Oren avrebbe in suo possesso dei calchi di un impronta di un ipotetico mapinguari che sono il triplo di quelle di un tapiro (l'animale più grande che abita quelle zone) che ricorda notevolmente l'impronta di un megaterio,possiede resti organici di feci e pelo ed ha inoltre le testimonianze di oltre 80 testimoni locali che affermano di aver visto ed udito il mostro mapinguari nella foresta.

-In questo sito l'articolo completo in inglese di Discover Magazine sulla spedizione di Oren del 1999.Bestie nella foschia.

Curiosità

L'ERA GLACIALE

-Un bradipo gigante è Sid un personaggio nel film animato "l'era glaciale 1 e 2."

LOST

-Il mapinguari "appare" nel videogioco "the lost experience", che fa riferimento al noto telefilm Lost.

Durante il gioco in un foglio di sceneggiatura dello stesso J.J.Abrams creatore della serie, vi è un riferimento nei suoi appunti al misterioso mostro dell'isola, un mapinguari, un incrocio tra un bradipo ed un orso ma ibrido bio_meccanico.

Sul foglio di appunti vi è la scritta:"No!", "No Mapinguari, non ancora!" in inglese.

-Clicca sull'immagine per ingrandirla.

Altri articoli

-Il Sucuriu. Secondo la leggenda il Sucuriju sarebbe molto più grande di una comune anaconda, potrebbe raggiungere o superare i 40 metri di lunghezza e si nutrirebbe di bestiame e talvolta di esseri umani nella foresta amazzonica.

Attenzione: Vietata la riproduzione, anche parziale degli articoli presenti nel sito senza l'autorizzazione del webmaster. Per informazioni scrivere QUI.

Collabora anche tu!

Se hai un articolo scritto da te, di tuo pugno, privo di copia incolla o comunque con l'indicazione della fonte invialo al webmaster che lo esaminera' e potrà pubblicarlo in questo sito. Grazie.

Commenta l'articolo