Chiudere morini

L'allevamento Stefano Morini S.a.S. di S.Polo D'enza (Reggio Emilia) vende animali, mangimi, segatura e attrezzature ai laboratori (ditte farmaceutiche e università) dove si pratica vivisezione. Dal 1953 Morini è complice della tortura di animali nei laboratori, infatti il suo motto è "Dal 1953 al servizio della ricerca Bio-Medica".

Dentro Morini sono attualmente presenti più di 600 beagle e centinaia di topi, ratti, porcellini d'india, criceti e conigli. Questo allevamento esiste dal 1953 ed è da diversi anni di proprietà di Giovanna Soprani moglie del defunto Stefano Morini, gestito dai suoi figli: Marta, Rita e Paolo Morini

Tra i clienti di Morini figurano i maggiori centri di ricerca italiani, ma anche laboratori in Francia, Spagna, Ungheria ed Israele. Testimonianze su quello che avviene da Morini e sui centri di ricerca suoi clienti (Bristol Myers Squibb & Rtc) puoi leggerle cliccando qui.

La loro attività è stata nominata spesso dai media dopo che un camion carico di cani beagle era stato fermato per una casualità nel maggio 2002 dalla polizia stradale. Lo stesso era risultato inadatto al trasporto dei cuccioli e da quel momento volontari hanno iniziato a presidiare l'allevamento cercando di segnalare i numeri di targa dei furgoni in modo da fermarli. La precarietà dell'allevamento però non si è limitata solo ai camion per il trasporto di animali infatti sono state segnalate diverse irregolarità fra cui:

- la falsificazione dei libretti sanitari dei cuccioli (riguardo all'età e alle vaccinazioni - vedi a fondo pagina);
- la mancata iscrizione all'anagrafe dei cuccioli;
- l'inceneritore di carcasse inadatto e quindi sequestrato;
- l'assenza di licenza specifica per l'allevamento di cani, presente invece per gli altri animali.

Morini doveva pagare migliaia di euro di multe per le irregolarità. L'amministrazione di S.Polo d'Enza ha però deciso di non fare pagare nemmeno un centesimo all'allevamento.

Nonostante le irregolarità, le falsificazioni, le chiacchiere delle associazioni e le promesse mai mantenute dai politici l'allevamento non ha ancora chiuso, ma DEVE chiudere e lo farà SOLO grazie all'impegno e alla determinazione di tutti noi. Prendiamo in mano la situazione ed agiamo!

Dall'agosto 2002 all'11 Giugno 2004 è restata attiva la legge Regionale 20/02 sulla sperimentazione animale. I sei articoli prevedevano che nel territorio della Regione Emlia Romagna fossero vietati l'allevamento, l'utilizzo e la cesione a qualsiasi titolo di cani e gatti a fini di sperimentazione. Morini però non alleva soltanto cani, ma anche conigli, topi, criceti e porcellini d'india. Pur se questi animali riscuotono minor successo tra i media e anche tra molti zoofili, da chiunque lotti contro l'ottica specista non possono essere che considerati alla pari dei cani.
La legge regionale è stata impugnata dal Ministro La Loggia che ha dichiarato di condividerne la sostanza ma non la forma. Ma in realtà pare abbiano avuto molte influenze le pressioni di direttori universitari, aguzzini di altro calibro e di industrie farmaceutiche, a cui sicuramente non interessa la forma ma solo la sostanza.
La legge ha cessato di essere valida l'11 Giugno 2004 e da questa data Morini ha potuto ricominciare indistrubato a rivendere i cani ai laboratori.

L'allevamento Morini è tutt'ora coinvolto nel business della vivisezione dato che continua a vendere animali e attrezzature ai laboratori. E'importante non farsi commuovere e fare l'errore di comprare un cane da loro, maggiori informazioni le puoi trovare qui.

CHIUDERE MORINI:

Il Coordinamento Chiudere Morini è nato nell'Ottobre 2002 con lo scopo di far cessare l'attività di questo allevamento. Il Coordinamento è formato da attivisti riuniti in maniera informale e auto-organizzati, senza alcun legame con la realtà delle istituzioni. All'interno di questo sito potete trovare le motivazioni che ci spingono a chiudere l'allevamento Morini e le informazioni necessarie per poterci aiutare in questa lotta.

Nel coordinamento si ritrovano esclusivamente persone contrarie ad ogni forma di discriminazione, sia essa specista, razzista, sessista o omofobica.

Quelle che seguono sono alcune 'perle' di Giovanna Soprani durante le interviste ai quotidiani:

Una evidente ignoranza:

"Gli scienziati non li torturano"... "sui beagle non si effettua la vivisezione, ma la sperimentazione, gli scienziati fanno di tutto per non farli soffrire: non sono bestie che si divertono a torturare"

"la propaganda degli animalisti è un ostacolo alla crescita economica e allo sviluppo scientifico"...

"...Non mi sento minimamente in colpa...Facendo il mio lavoro mi sento utile per l'umanit?. Grazie agli esperimenti si riescono poi a realizzare medicine che spesso salvano le persone..."

"ho svolto un lavoro utile al progresso e non ho mai trattato male gli animali"

"...non darei mai un calcio ad un cane..." (nonostante assicuri agli stessi cani un futuro di torture ben peggio di un calcio!)

Un lavoro poco apprezzato:

"Avrei preferito gestire una pasticceria o un bar, le assicuro. Non ho avuto alternative"

"non sono un mostro lasciatemi stare"...

"Ho subito minacce di morte, sia telefoniche che scritte, preferisco non divulgare la mia immagine..."

"... riceviamo centinaia di fax, e-mail e telefonate di ingiurie e minacce..."

"C'è chi mi spedisce carrozzelle in contrassegno, chi bottiglie di vino, addirittura sono arrivate piscine. Mi sono trovata il mio numero di telefono addirittura tra gli annunci hard..."

"...mi stanno rovinando..."

"...l'obiettivo è chiarissimo: farmi chiudere bottega e ci stanno quasi riuscendo..."

Voglia di una vita migliore?

"Non ne posso più di quei dannati cani" (detto a degli attivisti durante una protesta)

- Giovanna Soprani -
Titolare dell'allevamento Stefano Morini

Le Campagne

Fai conoscere la campagna:
- Richiedici materiale se organizzi banchetti informativi o serate nella tua città
- Organizza serate benefit (concerti, tombolate etc.) per aiutare la campagna a sostenere le numerose spese legali.
Richiedici adesivi e poster da esporre nella tua città (sul frigo di casa non servono a nulla!)

Se sei contro i test su animali non utilizzare prodotti testati su animali.
Un elenco di prodotti "Cruelty Free" puoi trovarlo qui

Utilizza sempre la fantasia e non aspettare che siano altri a fare i passi necessari per la chiusura di Morini!


Fonte ed approfondimenti con le campagne, le immagini, da divulgare:

-ChiudereMorini.net

Attenzione: Vietata la riproduzione, anche parziale degli articoli presenti nel sito senza l'autorizzazione del webmaster. Per informazioni scrivere QUI.

Collabora anche tu!

Se hai un articolo scritto da te, di tuo pugno, privo di copia incolla o comunque con l'indicazione della fonte invialo al webmaster che lo esaminera' e potrà pubblicarlo in questo sito. Grazie.

Commenta l'articolo