ParanormaleUfo ed alieni, abduction

La Classificazione Hynek degli ufo

3 Min. lettura
La Classificazione Hynek degli ufo
La Classificazione Hynek degli ufo

La classificazione Hynek degli ufo è un sistema studiato per discriminare i diversi tipi di avvistamenti di UFO.

L’astrofisico statunitense Josef Allen Hynek  identificò 6 tipi base di avvistamento ed è nato il 1/05/1910 e scomparso il 27/04/1986 nacque a Chicago.

Hynek di origine cecoslovacca fu insegnante di astronomia e fu consulente del progetto Blue Book.

Nel progetto Blue Book Hynek studiava e rapportava le testimonianze negli avvistamenti.

Gli avvistamenti si suddividono in tre avvistameti a distanza e tre ravvicinati.

Gli avvistamenti a distanza hanno un’importanza per lo più statistica. I casi di studio sono per lo più gli incontri ravvicinati.  Viene analizzata la fisica del fenomeno. Ovvero le osservazioni che avvengono a meno di 200 m di distanza. Esse offrono al testimone la possibilità di percepire il fenomeno nei suoi dettagli.

Di seguito sono riportati i sei tipi di avvistamenti.

Vanno interpretati unicamente come percezione diversa. Per motivi spaziali o tecnologici lo stesso fenomeno può essere per percepito in modo differente.

A seconda cioè che:

  • L’avvistamento avvenga di notte e di giorno
  • Ad occhio nudo 
  • Tramite strumenti, a maggiore o minore distanza.

Gli avvistamenti a distanza

Le luci notturne:

Bagliori o luci che compiono traiettorie non convenziali per la nostra tecnologia. Esempi sono accelerazioni improvvise. Manovre a zigzag con angoli molto stretti.

Oggetti diurni:

Analogo del precedente con l’aggiunta della visione di corpi. In genere corpi metallici circolari o sigariformi. Oggetti capaci di movimenti che sembrano violare le leggi fisiche conosciute:

  • Velocità supersoniche senza produzione del bang sonico
  • Arresti improvvisi seguiti da accelerazioni spaventose
  • Stazionamenti in aria

Radar-visuali:

  1. Tracce sullo schermo radar di target ben definiti con le caratteristiche dinamiche definite nei precedenti punti.
  2. Contemporanea percezione visuale  nello stesso punto del cielo scandagliato dal radar.  Possono essere visti bagliori, luci od oggetti metallici,

Gli incontri ravvicinati

Primo tipo:

Visione del corpo non identificato nei pressi dell’osservatore dove non vi sono interazioni di natura fisica con l’oggetto stesso quindi l’osservazione è sufficientemente dettagliata dove è possibile riuscire a distinguere eventuali cupole, oblò.

Nonché forma e/o bagliori e suoni (ronzii o sibili) emanati.

Secondo tipo:

Aggiunge le manifestazioni di effetti fisici di interazione con l’ambiente e le persone.

Tracce sul terreno, come per esempio i noti crop circles o le bruciature del terreno sono eventi visionabili dove è stato visto l’UFO atterrare. Spesso si hanno più punti in un terreno, disposti secondo una determinata geometria ed in quel punto compare questo genere di fenomeno.

Effetti elettromagnetici, ovvero problemi subiti dalle apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Tipici esempi sono:

 In presenza di un incontro ravvicinato del II tipo vi è lo spegnimento della macchina all’improvviso.

  • Altro fenomeno sono le interferenze radio e sulla strumentazione di bordo di aerei.

Effetti luminosi insoliti,:

Luci emanate dall’UFO in determinate direzioni con comportamento intelligente

Talvolta gli animali sono spaventati per diverso tempo dopo l’avvistamento.

Effetti sull’uomo:

  1. Paralisi momentanea
  2. Senso di soffocamento.
  3. Ustioni.
  4. Irritazioni agli occhi.

Terzo tipo:

Aggiunge ai precedenti l’incontro coi presunti occupanti dell’UFO .

Le razze di alieni più rilevate dai contattisti sono:

Grigi, Nordici e Rettiloidi

Estensione della classificazione Hynek degli ufo.

La classificazione Hynek si ferma alle precedenti 6 tipologie di avvistamento dove interazioni più specifiche cogli alieni non sono contemplate. Perciò la classificazione è stata estesa con le tipologie di IV e V tipo.

Quarto tipo:

Abduction o rapimento cioè presunto sequestro di testimoni.

Gli occupanti dell’UFO per scopi scientifici rapiscono esseri umani dove gli alieni somministrano al rapito test per studiare la natura umana dove di rado i rapiti descrivono il rapimento come una “chiacchierata” cogli uomini delle stelle.

Quinto tipo:

Il rapito è utilizzato per la creazione di una razza ibrida umano aliena.

Lo scopo può essere raggiunto tramite rapporti sessuali o con l’inseminazione artificiale come altro mezzo.

Fonte: wikipedia

Conclusioni:

Josef Allen Hynek, nonostante la sua classificazione degli ufo, in realtà non credeva negli Ufo ma più in un fenomeno psichico di massa.

Il libro:

The UFO Experience-A scientific Enquiry fu pubblicato nel 1972.

Nel 1981 Hynek si dedicò totalmente all’ufologia e perì a 75 anni. Nell’ultimo periodo della sua vita continuò a pensare che gli Ufo non esitessero.

Hynek lavorò con Steven Spielberg al film : Incontri ravvicinati del terzo tipo.

Di seguito un  video su Youtube su Hynek:

 

 

 

 

Articoli correlati
ParanormalePersonaggi

Rosemary la sensitiva italiana

1 Min. lettura
Maria Rosa Laboragine conosciuta come Rosemary è una nota sensitiva italiana che risiede a Montegrotto Terme, Padova.
I MisteriParanormale

Quadri ed oggetti maledetti posseduti

3 Min. lettura
Quadri maledetti, posseduti? Il mondo del paranormale è un mondo molto vasto in cui si possono trovare numerosi oggetti posseduti dalle bambole, agli oggetti più comuni alle navi fantasma e ci sono anche dei quadri posseduti che osservandoli a lungo in diverse occasioni cambiano il loro aspetto.
I MisteriParanormale

Okiku la bambola a cui crescono i capelli

1 Min. lettura
Nel 1918 alla bambina di due anni Okiku fu regalata una bambola dal fratello diciassettenne Eikichi Suzuki acquistata in un negozio di oggettistica da regalo.