Pioggia di meteoriti in Russia

15/02/2013

Dopo i vari terremoti di vari magnitudo che hanno colpito l'Italia e che continuano a farsi sentire nel mondo, tra cui l'ultimo di magnitudo 7.7 registrato il 5 gennaio 2013 in mare in Alaska, anche il cielo combina disastri. 

Meteorite

Negli Urali, in Russia nella regione di Cheliabynsk sono state colpite sei città da un fenomeno insolito e pauroso per gli esseri umani, alle 9.20 di mattina un meteorite di 10 tonnellate di peso si è frantumato entrando nell'atmosfera terrestre creando schegge di vetro incandescenti che hanno ferito, sopratutto in modo lieve, oltre 1200 persone tra cui molti bambini.

Sono stati oltre tremila gli edifici ( tra cui abitazioni, ospedali e scuole) danneggiati dall'evento.

Non è ben chiaro se i danni sono stati causati dall'onda d'urto dovuta all'esplosione del meteorite oppure dai frammenti dello stesso, esploso a circa 55 km dalla Terra in quanto gli esperti affermano che nessun frammento ha raggiunto il suolo terrestre.

In alcune zone della Russia sono però visibili dei crateri e su youtube sono stati messi in vendita frammenti di meteorite.

Secondo Russia Today il meteorite sarebbe esploso nove volte nella nostra atmosfera.

I testimoni raccontano di aver visto in cielo "come una palla luminosa con una scia dietro di se" vi è chi afferma di aver percepito chiaramente un innalzamento della temperatura ambientale.

Le teorie e le cospirazioni.

Se nessun frammento ha raggiunto la superficie terrestre perchèil portavoce del Ministero russo per le situazioni di emergenza ha deciso di sospendere la ricerca del meteorite, vi era molta propensione nel credere che si fosse inabissato nel lago Chebarkoul dove si era creato un  cratere sulla superficie ghiacciata di oltre sei metri, vedi foto.


Cratere Russia

 Test bellici effettuati dagli Stati Uniti d'America?

Vladimir Zhirinovsky, dirigente del partito democratico liberale russo ha affermato che non si è trattato di un meteorite ma di un test di nuove armi effettuato dagli americani.

Enti militari russi affermano che il meteorite sia stato fatto esplodere da un missile per impedire la collisione con il nostro pianeta.

Sono stati effettuati dei test nucleari con esito così imprevedibile?

Tunguska

Cratere di Tunguska

Un altra teoria opta per una possibile navicella aliena precipitata inaspettatamente sul nostro pianeta, la stessa teoria che ancora oggi accompagna il fenomeno di Tunguska, dove quasi 100 anni fa in seguito all''impatto di un meteorite, in una zona disabitata della Russia, un' intera foresta è stata rasa al suolo.

Nessun meteorite è stato ritrovato a Tunguska, le sue dimensioni si dovevano aggirare intorno ai 60 mt, 2000 km quadrati di foresta sono stati rasi al suolo, con una potenza distruttiva di mille bombe atomiche. Il rumore dell'esplosione fu udito ad oltre 1000 km dalla zona dell'impatto.

I video amatoriali del fenomeno russo:



Attenzione: Vietata la riproduzione, anche parziale degli articoli presenti nel sito senza l'autorizzazione del webmaster. Per informazioni scrivere QUI.

Collabora anche tu!

Se hai un articolo scritto da te, di tuo pugno, privo di copia incolla o comunque con l'indicazione della fonte invialo al webmaster che lo esaminera' e potrà pubblicarlo in questo sito. Grazie.

Commenta l'articolo