Stonehenge e i grandi misteri delle pietre in Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Stonehenge (pietra sospesa, da stone, pietra, ed henge, che deriva da hanging, sospendere: in riferimento agli architravi) è un sito neolitico che si trova vicino ad Amesbury nello Wiltshire, Inghilterra, circa 13 chilometri a nord-ovest di Salisbury sulla piana omonima. È composto da un insieme circolare di grosse pietre erette, conosciute come megaliti. C'è dibattito circa l'età della costruzione, ma la maggior parte degli archeologi ritiene sia stato costruito tra il 2500 a.C. e il 2000 a.C.. L'edificazione del terrapieno circolare e del fossato sono state datate al 3100 a.C..

Dall'inizio dell'Ottocento molte pietre caddero e furono rimesse nella loro posizione attuale dagli ingegneri vittoriani.

Il sito è stato aggiunto alla lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nel 1986. Le pietre di Stonehenge sono allineate con un significato particolare ai punti di solstizio ed equinozio. Di conseguenza alcuni sostengono che Stonehenge rappresenti un "antico osservatorio", anche se l'importanza del suo uso per tale scopo è dibattuta.

Stonehenge è associato con la leggenda di Re Artù. Goffredo di Monmouth disse che il mago Merlino diresse la sua rimozione dall'Irlanda, dove era stato costruito sul Monte Killaraus, da Giganti che portarono le pietre dall'Africa. Dopo essere stato ricostruito vicino ad Amesbury, Goffredo narra come, prima Uther Pendragon, e poi Costantino III, vennero seppelliti all'interno dell'anello di pietre. In molti punti della sua Historia Regum Britanniae Goffredo mischia la leggenda britannica con la sua immaginazione; è intrigante il fatto che colleghi Ambrosio Aureliano con questo monumento preistorico, portando come prova la connessione tra "Ambrosius" e la vicina "Amesbury".

Stonehenge all'alba del Solstizio d'estate (21 giugno 2005), con una folla di 19.000 persone che hanno aspettato l'alba tutta la notte

Oltre che meta del turismo di massa, Stonehenge è attualmente luogo di pellegrinaggio per molti neo-druidi e seguaci di credenze neopagane, e fu teatro di un festival musicale libero tra il 1972 e il 1984; nel 1985 tale festival fu bandito dal governo britannico a causa del violento confronto tra la polizia e alcuni partecipanti che divenne noto come la Battaglia di Beanfield.

In anni più recenti, il sito di Stonehenge, sulla Piana di Salisbury è stato influenzato dalla prossimità della strada A303, tra Amesbury e Stoke, e dalla A344. Nel passato un gran numero di progetti, compresi dei tunnel interrati, sono stati proposti per il sito, e l'English Heritage e il National Trust hanno fatto lunghe campagne per allontanare il percorso delle strade. All'inizio del 2003 il Dipartimento per i Trasporti ha presentato un certo numero di progetti per l'allargamento di strade, compresa la A303. Il 5 giugno la Highways Agency ha pubblicato un piano di massima per il cambiamento di 13 chilometri di strada a Stonehenge, compreso un tunnel di due chilometri che porterebbe la A303 sotto l'attuale tracciato. Il 4 settembre 2003 la Highways Agency ha annunciato una inchiesta pubblica, apertasi il 17 settembre, per valutare se i piani sono adeguati. Molte organizzazioni chiedono un tunnel più lungo che protegga maggiormente il sito archeologico e la campagna circostante. I progetti per il sito comprendono un nuovo centro visitatori che dovrebbe aprire nel 2006. Per il 2008 il nuovo schema di strade dovrebbe essere completato e le vecchie vie chiuse.

Un villaggio risalente al 2600 a.C., composto da circa venticinque piccole case, è stato ritrovato a tre chilometri di distanza da Stonehenge, da ricercatori della National Geographic Society. Si ritiene che fossero utilizzate per ospitare i costruttori del complesso, o i visitatori di qualche cerimonia.

La mappa di Stonehenge

Legenda:

1) La pietra dell'altare (vedi sotto)
2) Tumulo senza sepoltura
3) Tumulo senza sepoltura
4) La pietra del Sacrificio, lunga 4,9 m
5) La pietra del tallone (vedi sotto)
6) Due delle quattro originarie Pietre della Stazione
7) Sponda interna
8) Fossato
9) Sponda esterna
10) Il viale, una coppia di fossati e sponde paralleli che portano al fiume Avon a 3km
11) Anello di 30 fosse chiamato i buchi Y
12) Anello di 30 fosse chiamato i buchi Z
13) Cerchio di 56 fosse, conosciuto come i buchi di Aubrey
14) Piccola entrata meridionale


La pietra dell'altare: un blocco di cinque metri di arenaria verde. Le pietre principali sono tutte fatte da una forma estremamente dura di arenaria silicea, che si trova naturalmente circa trenta chilometri più a nord, sulle Marlborough Downs. La struttura interna, conosciuta come "Bluestone Horseshoe" è costituita di pietre molto più piccole, che pesano in media quattro tonnellate. Queste sono pietre che sono state estratte dalle Montagne Preseli, nel Galles sud-occidentale. Sono principalmente di dolorite ma comprendono esempi di riolite, arenaria e ceneri calcaree vulcaniche.

La pietra del tallone un tempo conosciuta come Tallone del Frate(in inglese "Friar's Heel", un'anglicizzazione del gallese "Ffreya sul", da Ffreya, dea celtica della fertilità, e sul, giorno del sole). Un racconto popolare, che non può essere datato a prima del XVII secolo, spiega così le origini del nome di questa pietra:
Il diavolo comprò le pietre da una donna in Irlanda, le avvolse e le portò sulla piana di Salisbury. Una delle pietre cadde nel fiume Avon, le altre vennero portate sulla piana. Il diavolo allora gridò, "Nessuno scoprirà mai come queste pietre sono arrivate fin qui". Un frate rispose, "Questo è ciò che credi!", allora il diavolo lanciò una delle pietre contro il frate e lo colpi su un tallone. La pietra si incastrò nel terreno, ed è ancora li.

La pietra del tallone

Repliche

Esiste una replica a grandezza naturale di Stonehenge come sarebbe stato in origine, a Maryhill nello Stato di Washington, costruita da Sam Hill come memoriale di guerra. È persino allineata con l'alba di mezza estate, ma con la vera posizione del Sole sull'orizzonte virtuale, piuttosto che con la posizione apparente del sole sull'orizzonte reale.

Un'altra memorabile replica di Stonehenge appare nel film Spinal Tap.

Una Car-Henge è stata costruita esclusivamente con automobili vicino ad Alliance, Nebraska dall'artista Jim Reynolds nel 2000.

Libri e opere su Stonehenge

Sono numerosi gli studiosi che hanno speso la loro vita di ricercatori intorno al mistero di questo antico tempio, e altrettanti i libri scritti sull'argomento. Si possono citare, a titolo di esempio, Il mistero di Stonehenge di John North, che ha fatto notare come esso sia allineato anche con il punto in cui il Sole tramonta durante il solstizio d'inverno; Stonehenge di R.J.C. Atkinson, che asserisce non sappiamo che cosa sia e probabilmente non lo sapremo mai; The Stonehenge People e Prehistoric Avebury di Aubrey Burl; Stonehenge. Un paesaggio di pietre e di misteri di David Souden.

Su Stonehenge e i suoi miti sono anche basate innumerevoli opere di fantasia. Sul mistero della sua costruzione è stato scritto un romanzo (Stonehenge) di Bernard Cornwell, mentre molti sono i personaggi del fumetto che hanno fatto una capatina in quel mistico luogo: da Paperino (Paperino - Il papero del passato e del futuro di Don Rosa) a Corto Maltese, passando per Martin Mystère e Dylan Dog (Incubo di una notte di mezza estate) senza dimenticare Topolino, con molte avventure ambientate in quei dintorni, o Lara Croft nella versione a fumetti.

- Mike Pitts Il Mondo di Stonhenge
Alla scoperta di uno dei più affascinanti e suggestivi enigmi della preistoria

-Altri libri su Macrolibrarsi

Curiosità

Stonehenge è simile al cerchio di pietre della Scozia settentrionale, conosciuto come Anello di Brodgar. Un sito circolare simile, posto in cima a una collina nella Sassonia-Anhalt in Germania, fu il luogo di ritrovamento del Disco di Nebra, attualmente datato attorno al 1600 a.C.

Di seguito un immagine dell'Anello di Brodgar.

Fonte: Wikipedia, l'enciclopedia libera

Stonehenge nel cinema

Nel film,  Stonehenge Apocalypse, dell'anno 2011 i misteriosi megaliti sono in realtà delle sofisticate macchine che verranno riattivate da un gruppo di studiosi, che scateneranno una catasfrofe..trailer in lingua originale di seguito.


Un video su youtube :Patrimoni dell'umanità - Stonehenge


Curiosità del 2012

A Glasgow, in concomintanza del Festival internazionale di Arte visuale, l' artista concettuale inglese Jeremy Deller di 46 anni, ha allestito al  Glasgow Green, grande ed importante parco della città,  una Stonehenge gonfiabile denominata da lui stesso "Sarcilege", in italiano sacrilegio.

"Sarcilege" è utilizzata con gioia dai bambini che probabilmente non badano alla poca ortossidità della costruzione gonfiabile.

Sacrilege, stonehenge gonfiabile


Le Pietre di Ale o Stenar

Le Pietre di Ale in Svezia denominate Ale's Stones in inglese e Ales Stenar in lingua originale,  è la Stonehenge svedese, un sito archeologico situato a Kaseberga,  si credeva che la sua età risalesse a circa 1000 anni fa, quando ad aprile del 2012 Nils-Axel Morner, geologo dell'Universita' di Stoccolma, tramite uno studio ha asserito in una conferenza che l'età delle Pietre di Ale risale a 2500  anni fa nell'eta' del bronzo scandinava.

Pietre di Ale



Marzo 2012

Le Stonehenge italiane:

Sette misteriosi cerchi sono stati individuati, tramite un programma che rileva immagini satellitari, dal fotografo Antonio Nardelli, sulle pendici del Monte Sambucaro a poca distanza dal centro abitato di Radicosa.

Il ricercatore Giancarlo Pavat, segue la vicenda dai primi scatti anomali effettuati da Antonio Nardelli sui monti tra Lazio, Campania e Molise, verificato a terra l'avvistamento dal cielo, sono stati rinvenuti con non poche difficolta sette cerchi concentrici.

Le figure sono state create con massi e pietre, ammassati senza l'utilizzo di alcun collante, forse questo è un luogo di culto degli antichi sanniti, molto antico, a circa 800 metri di altezza.

Il video


La Stonehenge di Poggio Rota, 2005

Anche a  Poggio Rota, nel 2005 vennero rinvenuti dei megaliti, 11 massi di tufo molto grandi posizionati in modo tale da essere probabilmente un osservatorio astronomico del passato come Stonehenge.

Il sito è stato scoperto da Giovanni Feo, esperto di civiltà etrusca e potrebbe risalire tra il 2500 ed il 2300 a.C.

Il video


La Stonehenge sarda

SARDEGNA

- A Sorgono (NU) è possibile individuare un sito archeologico che per latitudine e longitudine si trova proprio al centro della Sardegna.

Si tratta di un osservatorio  astronomico in cui gruppi fino a 20 menhir o megaliti, alcuni intatti, altri capovolti a causa di vandalismi o intemperie sono disposti in gruppi o singoli elementi, creando una Stonehenge sarda, terra ricca di reperti archeologici.



Attenzione: Vietata la riproduzione, anche parziale degli articoli presenti nel sito senza l'autorizzazione del webmaster. Per informazioni scrivere QUI.

Collabora anche tu!

Se hai un articolo scritto da te, di tuo pugno, privo di copia incolla o comunque con l'indicazione della fonte invialo al webmaster che lo esaminera' e potrà pubblicarlo in questo sito. Grazie.

Commenta l'articolo