CreatureStrane creature volanti

Il Mothman o uomo falena

3 Min. lettura
Il Mothman o uomo falena Mothman, detto anche l’Uomo Falena ha le sue origini a Point Pleasant, West Virginia, Ohio. Nella città di Point Pleasant, West Virginia, vi è una statua dedicata alla figura del Mothman, che dal 1966 al 1967 fu segnalata in numerosi avvistamenti, descritto come una creatura volante non identificata, dotata di grandi ali ed occhi rossi.In questa città vi è un
CreatureStrane creature volanti

Popowaba mostro della Tanzania.

3 Min. lettura
A Zanzibar, in Tanzania, si narra che un mostro o un demone, denominato Popobawa dalla popolazione locale, abusi sessualmente delle sue vittime, uomini o donne, si narra che la sua presenza sia segnalata da un odore acre nell’aria accompagnato da alcuni sbuffi di fumo.
CreatureStrane creature volanti

La chimera creatura mitologica

2 Min. lettura
Chimera fu allevata dal re Amissodore e per lunghi anni terrorizzò le coste dell’ attuale Turchia, seminando distruzioni e pestilenze. Fu Bellerofonte, eroe da molti ritenuto figlio del dio Poseidone, a fermare le scorribande del mitico mostro. Con l’aiuto di Pegaso Bellerofonte riusci a sconfiggere Chimera con le sue stesse, terribili, armi, infatti “…non
CreatureStrane creature terrestri

Jakob Scheuchzer e i draghi volanti

15 Min. lettura
Fino alla prima metà del Settecento, il “secolo dei lumi”, le Alpi erano considerate il regno di ogni sorta di draghi e animali favolosi e non solo nell’immaginario popolare dei valligiani, ma anche da parte di insigni studiosi. Uno di questi fu il celebre naturalista svizzero Jakob Scheuchzer (Zurigo, 1672-ivi, 1733), che nella sua opera scientifica “Itinera alpina
CreatureStrane creature terrestri

Irkuiem orso gigante Siberia

2 Min. lettura
Sten Bergman zoologo svedese nel 1920 vide a Kamchatka (Siberia), una pelle di orso che differiva notevolmente dalle pelli di orso comune della zona. L’animale doveva essere molto grande i peli corti anzichè lunghi come di norma negli orsi del Kamchatka, il colore della pelle era un nero pece. Le tracce ritrovate suggerivano un orso enorme ma molti asserivano che si trattasse di un comune orso Ursus arctos piscator.