Le creature italianeStrane creature e criptozoologia

L’Orco Orcolat ed Amariana nelle leggende friulane.

3 Min. lettura

Orco Orcolat ed Amariana nelle leggende friulane.

Orcolat è un orco leggendario in Friuli Venezia Giulia.

In provincia di Udine a Bordano nei pressi del monte San Simeone la leggenda vuole che abitasse un gigantesco orco. L’orco grazie alla sua presenza era un disincentivo per i ladri che decidevano di saccheggiare la montagna.

L’orco viveva all’interno di una grotta nel monte ma era un pò stretta per lui. Secondo la leggenda ad ogni movimento del mostruoso orco nella grotta corrispondeva una scossa di terremoto. Talvota l’orco compiva incursioni nel paese terrorizzandone gli abitanti con il suo corpo possente che faceva vibrare ogni cosa al suo passaggio.

La leggenda narra che l’orco mangiò dei funghi che lo fecero stare male facendolo cadere in un sonno profondo. Durante questo sonno innaturale dell’orco la montagna e la città di Bordano furono prese di mira da malviventi che fecero numerosi danni. Queste persone darono fuoco alla montagna ed alla città. Nel momento in cui l’orco si riprese dal sonno anomalo di cui esa stato vittima scacciò via le persone che si erano intrufolate sulla montagna.

Orcolat è un orco leggendario in Friuli Venezia Giulia

Orcolat è un orco leggendario in Friuli
Illustrazione di un orco. Foto di Gordon Johnson da Pixabay

Gli abitanti di Bordano ben presto scoprirono che l’orco aveva evitato loro il peggio e decisero di raggiungerlo sul monte Simeone per ringraziarlo personalmente portando molti omaggi per lui. Nel momento in cui trovarono l’orco si resero conto che migliaia di farfalle avvolgevano il corpo della creatura che stava dormendo.

Gli abitanti decisero di non disturbarlo. Ma per evitare che con i suoi passi pesanti l’orco creasse ulteriori terremoti e danni alle abitazioni disegnarono delle farfalle sui muri delle loro case. In questo modo l’orco avrebbe anche evitato di danneggiare le abitazioni al suo passaggio vedendo le farfalle.

Orco Orcolat ed Amariana nelle leggende friulane.

La leggenda di Amariana e l’Orcolat

Leggenda nella leggenda.

Amariana era una bellissima donna che era solita andare a lavare il bucato nel fiume vicino alla sua abitazione costruita di sassi e paglia.

La donna era solita cantare durante questa pratica ed un giorno la sua bellissima ed intonata voce fu udita dall’Orcolat che di soppiatto si avvicinò a lei.

Una donna al fiume.
Una donna al fiume. Foto di Prawny da Pixabay

Nel momento in cui l’Orcolat la vide si innamorò perdutamente di Amariana e decise di chiedere la sua mano alll’istante anche se la ragazza era un essere umano e non la conosceva.

Per cui l’orco raccolse una rosa e decise di avvicinarsi alla donna la quale fuggì però terrorizzata. Amariana si rinchiuse in casa mentre l’Orcolat si infuriava cercando di decidere come fare per rapirla e tenerla sempre con sè.

Il Genio del fiume tentò senza successo di dissuadere l’Orcolat nel suo intento ricordandogli che non poteva amare una donna umana. L’Orcolat era una creatura estremamente testarda, come tutti gli orchi del resto.

La Regina dei Ghiacci.

Amariana invece, su consiglio dei genitori, si recò sulla cima del monte nei pressi del paese per chiedere consiglio su come risolvere questa strana situazione. La Regina dei Ghiacci accolse la donna e le disse che l’Orcolat si era innamorato di lei e che non avrebbe mai cambiato idea.

Amariana infreddolita e con gli occhi pieni di lacrime chiese alla Regina dei Ghiacci cosa poteva fare per uscire da quella situazione orribile. Amariana disse alla Regina che preferiva non vivere più piuttosto che diventare la sposa dell’orco.

La Regina dei Ghiacci sussurrò all’orecchio della triste e giovane il suo destino:

“Diventare una montagna per sfuggire alle grinfie dell’orco Orcolat che la desiderava a tutti i costi in moglie.

Con il ghiaccio e la morte nel cuore Amariana accettò il suo triste destino ed immediatamente il suo viso divenne di pietra, le sue spalle divennero delle cime, i capelli divennero fiumi e i vestiti diventarono piante verdi nel bosco.

La regina però non fu generosa con l’Orcolat e scrisse anche il suo destino rinchiudendolo per sempre nelle grotte del monte San Simeone, in un anfratto così piccolo dove ogni movimento all’orco sarebbe stato scomodo.

Infatti quando l’orco si muove la terra trema, ma forse non sta semplicemente muovendosi ma tenta di scappare da questo anfratto nel monte per cercare la dolce Amariana- Donna di cui sarà per sempre follemente innamorato senza poterla mai vedere.

Curiosità:

Questa zona geografica è nota come “casa delle farfalle“, è un luogo unico nel suo genere in Italia. In alcuni periodi dell’anno vi è un importante presenza di farfalle.

Il terremoto Orcolat

Il terremoto devastante dell’ottavo grado della scala Ritcher che colpì queste zone il 06/05/1976 fu associato all’Orcolat infatti questo evento sismico è stato denominato “terremoto dell’Orcolat” oppure semplicemenete “Orcolat”.

In quell’occasione alle ore 21 il sisma provocò quasi mille morti e un numero ingente di danni a luoghi, abitazione e cose. La leggenda narra che forse l’Orcolat si era forse troppo agitato ed aveva scatenato il terribile terremoto.

Approfondimenti:

Di seguito visita la sezione del sito sulle strane creature in Italia e nel mondo.

Fonte immagine di anteprima articolo “Orco Orcolat ed Amariana nelle leggende friulane“: Foto di Gordon Johnson da Pixabay

550 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
Le creature italianeStrane creature e criptozoologia

I grandi felini avvistati in Italia, sono gatti alieni?

3 Min. lettura
I grandi felini avvistati in Italia, sono in realtà grandi gatti alieni? L’Italia non è nuova agli avvistamenti di grossi animali di colore scuro o nero nelle campagne. Si tratta di ABC o di grossi felini come pantere nere libere scappate da circo o sfuggite da abitazioni in cui erano detenute illegalmente?
Strane creature e criptozoologiaStrane creature terrestriUfo ed alieni, abduction

Il Demone di Dover una creatura degli alieni?

4 Min. lettura
Il Demone di Dover una creatura degli alieni? Il Demone di Dover è stato avvistato la prima volta nella città di Dover nello stato del Massachussets negli Stati uniti d’America.
CuriositàI luoghi misteriosi e le scoperte più strane nel mondoLe creature italiane

La leggenda del lago di Carezza in Alto Adige

1 Min. lettura
La leggenda del lago di Carezza in Alto Adige. L’amore impossibile del mago Masarè per la sirenetta del lago.