Animali straniCuriosità

Le formiche zombie

2 Min. lettura

Formiche zombie

Le formiche zombie

Nelle zone in cui vi sono foreste tropicali in special modo in Thailandia, Brasile ed Africa un fungo parassitoide Ophiocordyceps unilateralis ha la capacità di infettare le formiche. Le formiche che vivono in questi luoghi diventano  simili a zombie.

Il  modus operandi di questo fungo parassita è degno di far parte di un film horror. Il film potrebbe essere basato su persone infette da un misterioso virus o parassita che le trasforma in zombie, persone già morte dove il fungo renderebbe le persone in grado di camminare ed uccidere comandati da qualcosa che non è più il loro cervello.

Il fungo in questione, di cui vi sono quattro tipi di ramificazioni, attraverso l’apparato respiratorio entra nel corpo dell’insetto preferendo le formiche della specie Camponotus leonardi, talvolta infetta grilli, mosche e vespe.

Una volta all’interno del corpo dell’insetto il fungo parassitoide invade ogni parte del corpo escluso il cervello, che lascia intatto e

Nel momento in cui il fungo raggiunge il cervello della formica infetta il micelio, che è la zona che determina il comportamento dell’animale, la formica, a causa di una mutazione dei feromoni prodotti dal suo corpo. Il micelio è la zona del comando dei muscoli ed il fungo infatti cambia le abitudini di veglia  e di sonno delle formiche.

La morte delle formiche zombie

Una volta raggiunto il luogo ideale di sopravvivenza per il fungo l’insetto viene ucciso.

L’uccisione della formica zombie, denominata in questo modo a causa di questi comportamenti anomali che è obbligata ad avere, avviene in un modo ben preciso. Una volta raggiunto l’habitat ideale per la proliferazione delle spore del fungo con un umidità ambientale del 95% circa e temperatura tra i 20 ed i 30 gradi la formica viene fatta salire su di una foglia. Una volta sulla foglia, a circa 25 centimetri dal suolo ed a nord con un morso l’insetto si ancora alla foglia.In seguito tra i quattro ed i dieci giorni il fungo prolifera invadedendo la testa della formica uccidendola. a questo punto il fungo rilascia spore.

formica zombie

Il fungo e la sua caratteristica tipicamente da parassita sono allo studio di scienziati. tra gli studiosi vi è l’entomologo David P. Hughes della Pennsylvania State University. L’uomo da diversi anni studia il fenomeno. Hughes effettua continue scoperte in questo ambito.

Altre informazioni sugli zombie nel seguente articolo:

Il woodoo e la religione Vodun.

I rituali voodoo sono praticati in gran parte del mondo in particolare nell’isola di Haiti, Africa, New Orleans. La parola voodo evoca imagini di morti, rituali magici, zombie, sacrifici animali, bambole piene di spilloni. Le pratiche voodoo variano a seconda dei luoghi in cui vengono praticate…continua QUI

514 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
CuriositàI luoghi misteriosi e le scoperte più strane nel mondo

L'ex manicomio di Volterra e i suoi fantasmi, Italia.

3 Min. lettura
L’ex manicomio di Volterra e i suoi fantasmi, Italia. Volterra è nota come “La città dei matti” dove un ex manicomio si pensa sia infestato dai fantasmi,
CuriositàStrane creature e criptozoologiaStrane creature terrestri

I piccoli Draghi viventi volanti, i Draco

1 Min. lettura
I piccoli Draghi viventi volanti, i Draco. I Draco assomigliano a dei veri e propri Draghi in miniatura e sembrano in grado di volare.
CuriositàI Misteri

Le persone scomparse nel nulla nel mondo

4 Min. lettura
Dove si trovano le persone scomparse del mondo? In Italia e nel mondo sono migliaia i casi di persone scomparse, alcune letteralmente nel nulla.