CuriositàLe creature italiane

Il Basilisco serpente mitologico mortale

2 Min. lettura

Il Basilisco serpente mitologico mortale

Il Re dei serpenti o Basilisco è un serpente non tanto grande, di circa venti centimetri di lunghezza ma estremamente pericoloso e mortale per l’uomo.

Il Basilisco è una creatura della mitologia sia europea che greca. In molte valli italiane è noto come Re dei Serpenti.

Secondo la leggenda il Basilisco può incenerire con lo sguardo la sua vittima oppure può ucciderla con il suo fatale veleno o il suo alito mortale. Come altre figure mitologiche è in grado di pietrificare chi lo guarda dritto negli occhi. Il Basilisco al suo passaggio lascia una distesa di piante seccate sia dal suo sguardo che dal suo semplice passaggio.

Il Basilisco serpente mitologico mortale

Come uccidere un Basilisco:

Il Basilisco può esclusivamente essere ucciso da una donnola, dal canto di un gallo oppure guardando il suo stesso sguardo riflesso in uno specchio. Chi colpisce il Basilisco ed entra in contatto con il suo sangue velenoso va incontro a morte certa.

A partire dal Medioevo, dove il Basilisco era noto come Re dei Serpenti, questi animali erano dotati di un alito e morso velenoso e mortale ma si sono trasformati nella loro immagine. Il Basilisco è diventato con il passare del tempo sempre più grande e temibile, simile ad un drago, in grado anche di sputare fuoco.

Nel dodicesimo secolo si diceva che il basilisco nasceva dall’accoppiamento tra due galli oppure tra due rospi. In seguito a queste dicerie il Basilisco iniziò ad assumere le fattezze di un gallo.

Infatti è anche descritto come una sorta di drago alato con testa di gallo.

Il Basilisco serpente mitologico mortale
Rappresentazione di un Basilisco Foto di OpenClipart-Vectors da Pixabay

Vi erano però persone, anche illustri come Alberto Magno, filosofo e teologo, che mettevano in dubbio la natura del Basilisco, tra cui la pericolosità e la strana nascita.

I galli, affermava Alberto Magno, non fanno le uova, improbabile che una qualsiasi creatura possa nascere in questo modo.

Il Basilisco in Italia.

In Italia il Basilisco è noto nelle leggende popolari in Piemonte come il re dei Biss o Baselesc. Anche altre regioni italiane hanno figure simili al Re dei Serpenti nelle loro montagne. Ad esempio Puglia, Veneto e Campania hanno un Basilisco come simbolo di alcune loro città.

Ad esempio a Valsesia, Civiasco, in provincia di Vercelli è festeggiata questa figura mitologica “Nella notte del Re di Biss“. Si tratta di una festa paesana con cibo e festeggiamenti.

Fonte immagine anteprima articolo:

Foto di JL G da Pixabay

Curiosità:

Visita la sezione del sito su le strane creature in Italia e nel mondo nel sito.

503 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
Creature misteriose lacustriLe creature italianeStrane creature e criptozoologia

La misteriosa creatura Maramacula, Emilia Romagna

2 Min. lettura
La misteriosa creatura Maramacula, Emilia Romagna. La leggenda riguarda la Maramacula una piccola creatura notturna che si aggirerebbe nei corsi d’acqua di Mezzogoro.
Le creature italianeStrane creature e criptozoologiaStrane creature terrestri

Il lupo mannaro a Napoli e la strada a lui dedicata

1 Min. lettura
Il lupo mannaro a Napoli e la strada a lui dedicata. Secondo la leggenda circa 200 anni fa un uomo fu sbranato da un uomo lupo o licantropo. Quindi era diventato molto pericoloso e praticamente vietato aggirarsi nelle zone di Cupa Fosso del Lupo.
Le creature italianeStrane creature e criptozoologiaStrane creature terrestri

Esclusiva: la foto della creatura di Alvignanello, Campania.

3 Min. lettura
Esclusiva: la foto della creatura di Alvignanello. Nel 2020 per una serie di motivi non sono state divulgate queste foto. Un animale all’1.30 di notte circa è stato fotografato e non è stato possibile definirne la tipologia.