CuriositàTutto sul mondo animale

La leggenda del cane eroe Rigel salvato dal Titanic

3 Min. lettura

La leggenda del cane eroe Rigel salvato dal Titanic

Titanic.

Mentre la nave Carpathia cercava tra i numerosi corpi vittime della tragedia che aveva poco prima colpito il Titanic, nelle gelide acque dell’ oceano atlantico, un altro sopravvissuto a quattro zampe segnalò la sua presenza vicino ad una scialuppa.

Dalla nave dei soccorsi udirono un abbaiare di un cane e trovarono Rigel un Terranova di circa 70 kg di peso nuotare in acqua, con temperature sotto lo zero nei pressi di una scialuppa di salvataggio. Il cane non fu caricato su alcuna scialuppa date le sue notevoli dimensioni.

Wiliam McMaster Murdoch sotto tenente nel Titanic, deceduto nell’incidente forse aveva imbarcato Rigel sul Titanic ed era il suo proprietario.

Una scialuppa di salvataggio rischiò di essere travolta dalla Carpathia in quanto supertiti erano troppo debilitati per poter chiamare aiuto. La scialuppa, forse la numero 4 conteneva solo bambini e donne, La nebbia non agevolava l’avvistamento delle scialuppe ma Rigel segnalò la presenza della scialuppa numero 4 abbaiando e diventando in questo modo un eroe.

Jonas Briggs secondo la leggenda ha adottato Rigel chiamandolo Briggs e lo estrasse dall’acqua tramite un imbracatura. Rigel/Briggs andò prima in Inghilterra e poi invecchiò a fianco dell’uomo in Scozia.

La storia di Rigel è reale o un invenzione?

La leggenda del cane eroe Rigel salvato dal Titanic

La leggenda del cane eroe Rigel salvato dal Titanic
Cane di razza Terranova. Foto di u_ckzzrkur da Pixabay

Rigel.

Non è chiaro se la storia di Rigel sia reale o un’invenzione come i racconti scritti su di lui. La veridicità dell’esistenza di Rigel è messa in dubbio da molti particolari. Ad esempio resta un mistero come abbia potuto un cane sopravvivere per circa tre ore nelle acque gelide dell’Oceano.

Ad esempio il salvatore di Rigel “Jonas Briggs” sembra non risulti come marinaio a bordo della Carpathia. Tuttavia una donna con cognome Briggs era presente sul Titanic. Quel giorno come confermano le chiare fotografie effettuate del disastro non vi era nebbia. Forse una verità di fondo è presente. In ogni caso molti cani e altri animali come gatti, uccelli, polli sono deceduti sul Titanic. Chi era il vero padrone di Rigel? John Brown, membro dell’equipaggio della Carpathia potrebbe essere colui che ha adotatto Rigel. L’uomo risiedeva realmente in Scozia. Secondo delle tesimonianze dei parenti del signor Murdoch egli non possedeva cani.

In teoria la leggenda potrebbe basarsi su fatti reali ma distorti o imprecisi.

I cani sul Titanic

I cani imbarcati sul Titanic sono di un numero imprecisato da 12 a 30.

Questi animali da compagnia sul Titanic erano trattati molto bene dormivano in cabina con i proprietari o in apposite aree attrezzate con gabbie. Questi animali erano tutti di razza con pedigree e pagavano il prezzo di navigazione di un bambino. Incluso nel biglietto dei cani vi era lo sgambamento da parte del personale del transatlantico ogni mattina.

Secondo alcuni racconti alcuni proprietari dei cani morirono con loro per non separarsene mentre altri furono abbandonati al loro destino.
Ann Elizabeth Isham ad esempio è stata trovata morta vicino al suo alano non acccettato su alcuna scialuppa. La donna non lo abbandonò ma restò con il cane fino alla loro morte che li accolse l’uno vicino all’altra.
John Jacob Astor invece dopo aver messo in salvo moglie e figlia liberò il suo cane e altri cuccioli rinchiusi nelle apposite gabbie trovando però la morte.
I coniugi Walton Bishop invece abbandonarono il loro cane in cabina.
I cani di piccola taglia furono salvati perché non occupavano troppo posto nelle scialuppe in braccio ai proprietari. Solo tre cani sopravviserro alla tragedia del Titanic.

Curiosità:

I cani di razza Terranova, possiedono una dote innata al nuoto, grazie al loro pelo, che crea un cappotto impermeabile ha garantita la sopravvivenza anche in acque gelide e alle temperature più rigide. Esattamente come un orso polare il suo metabolismo gli permette di termoregolare il proprio corpo in condizioni avverse. Le origini di questi cani sono proprio a Terranova, Canada e sono utilizzati per il salvataggio di persone nei ghiacci, neve e in acqua.

Approfondimenti:

Leggi l’articolo completo sul Titanic nel sito:

La drammatica storia del Titanic transatlantico affondato nel 1912

625 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
CuriositàTutto sul mondo animale

Buigh il gatto nero che ha sacrificato la sua anima

1 Min. lettura
La leggenda di Buigh il gatto nero. Il gatto nero che ha sacrificato la sua anima per cercare il suo amato padrone scomparso in mare nella mitologia celtica.
CreatureParanormaleTutto sul mondo animale

Il gatto e il Diavolo la leggenda del loro patto.

2 Min. lettura
La leggenda del gatto e il patto con il Diavolo. La leggenda narra di un gatto che protegge con la sua astuzia la vita di un bambino a lui affidato.
CreatureCuriositàStrane creature terrestri

Video di dinosauri vivi allevati in un isola sperduta?

2 Min. lettura
Video di dinosauri vivi allevati in un isola sperduta? In un video su YouTube è possibile vedere un piccolo Tyrannosaurus rex vivo mentre viene nutrito da una mano umana.