CuriositàI luoghi misteriosi e le scoperte più strane nel mondo

L’ex manicomio di Volterra e i suoi fantasmi, Italia.

3 Min. lettura

L’ex manicomio di Volterra e i suoi fantasmi, Italia.

Storie di fantasmi all’ex manicomio di Volterra, Italia.

Toscana.

Volterra è un comune italiano in provincia di Pisa di circa 10.000 abitanti. Volterra sorge su un colle a 531 metri sul livello del mare ed ha una notevole importanza storica nell’antica Toscana. Il centro storico della città è molto caratteristico è di origine medioevale ed etrusca. Volterra è nota come “La città dei matti”.

A Volterra vi è un luogo noto come Ex Manicomio di Volterra costruito intorno al 1884 con il nome Ospizio di Menicità. La struttura era nata con lo scopo di ospitare i poveri mendicanti. Ma nel 1986 è stato avviato il progetto di renderlo un Manicomio. Infatti nel tempo la struttura ha cambiato moti nomi:

  • 1888 Asilo dei Dementi
  • 1902 Frenocomio Di San Girolamo
  • 1934 Ex ospedale Psichiatrico di Volterra
  • 1963 Consorzio Interprovinciale dell’Ospedale Psichiatrico di Volterra

Dagli appena 150 ospiti del 1900 nel 1938 la struttura registrava un massimo picco di circa 4800 ospiti al suo interno. Nell’anno 1963 la struttura aderiva alla legge numero 36 del 1904. La legge prevedeva che le gerarchie interne alla struttura seguissero uno stile gerarchico dove ognuno aveva un superiore. Gli infermieri erano chiamati guardie o superiori e regnava un regime di tipo poliziesco. Secondo le testimonianze dell’epoca sembrava di essere all’interno di un carcere.

I pazienti del manicomio non avevano alcun potere decisionale. I pazienti erano persone con diverse patologie dalla depressione, all’autismo, schizofrenia e tante altre. Tuttaviaa anche le persone diverse come idealismo potevano subire l’internamento come forma di allontanamento dalla società.

ex manicomio di Volterra
Ex manicomio Volterra. Foto di sbarbara da Pixabay

Il lavoro all’interno della struttura.

L’istituto era soggetto alla legge del lavoro. Ogni degente era tenuto a lavorare in quanto vigeva la legge dell’autosostentamento della struttura.

Vi erano degenti che diventavano ad esempio muratori, lavandaie, lavoratori nei campi, falegnami, elettricisti. I degenti lavoratori erano completamente autonomi e secondo il direttore dell’epoca restare intattivi non favoriva la ripresa intellettuale. Il luogo non era recintato e chi lo desiderava dall’esterno poteva entrare nella struttura per acquistare i beni prodotti dalla stessa.

Le stanze degli ospiti avevano finestre con sbarre e ogni sera i pazienti erano chiusi a chiave al loro interno e la privacy degli ospiti era spesso violata.

Ad esempio le lettere scritte ai familiari dai degenti non venivano mai consegnate. Ma erano conservate nella documentazione del paziente.

Nel 1963 iniziò un progetto, una riforma per rendere meno rigida la struttura che lentamente aveva perso molti degenti nel 1977 rimanevano circa 650 ospiti. Ma nel 1978 non è più stato possibile mantenere la struttura operativa a causa delle normative entrate in vigore in quel periodo ed è caduto in disuso. Infatti nel 1978 furono aboliti i manicomi. In seguito la chiusura del manicomio fu pubblicato un libro ” Corrispondenza negata” . Nel libro sono riportate tutte le lettere mai consegnate dei pazienti destinate ai loro familiari.

Storie di fantasmi all’ex manicomio di Volterra, Italia.

Volterra.

Le cure ai degenti comprendevano vasche con ghiaccio, eletroshok ed altre pratiche poco ortodosse. Purtroppo difficilmente i pazienti uscivano in vita dalla struttura.

I pazienti della struttura non potevano essere seppelliti in un cimitero civile. Per cui vi era un cimitero loro dedicato proprio all’interno del manicomio. Ma il cimitero è sempre stato abbandonato a se stesso.

L’ex manicomio di Volterra e i suoi fantasmi, Italia.

L’ex manicomio di Volterra è un luogo in cui aleggia una misteriosa storia di fantasmi. Ai tempi in cui era funzionante, agli inizi del 900 dava la possibilità di lavorare a molti cittadini e degenti.

Alcuni dei 40 reparti sono stati restaurati ed adibiti come Ospedale Civile. E’ possibile visitare una parte della struttura tramite visite guidate. E’ presente anche un Museo al suo interno e la Usl locale. Nel Museo sono mostrati oggetti e strumenti utilizzati comunemente nell’ Ex Ospedale Psichiatrico.

L’ex Ospedale Psichiatrico è un vero e proprio pezzo di storia della città anche se ormai è andato in parte in rovina. Al suo interno è possibile notare la presenza di oggetti come barelle, sedie a rotelle e attrezzi abbandonati. Anche atti vandalici da parte di ignoti hanno concluso in parte il degrado della struttura e la natura sta riprendendo il suo posto ricoprendo sentieri e muri.

L’ex Ospedale Psichiatrico è diventato nella cultura locale ed anche in internet un luogo infestato da fantasmi. L’origine di questo fenomeno ha avuto inizio con alcuni video e fotografie caricati in Internet,. Testimoni affermano di vedere figure eteree ad esempio dietro le finistre dell’edificio. Per gli appassionati di misteri è una meta da visitare imperdibile.

A causa di questi avvistamenti l’edificio è considerato infestato dai fantasmi.

Video su Youtube con immagini del manicomio di Volterra.

Approfondimenti:

Visista la sezione del sito sul mondo del paranormale, misteri e fantasmi in Italia e nel mondo

568 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
CuriositàI MisteriParanormale

Il mistero della morte di Elisa Lam.Los Angeles, 2013

4 Min. lettura
Il mistero della morte di Elisa Lam. Los Angeles, 2013. La morte di Elisa Lam è tutt’ora avvolta dal mistero, chi o cosa la inseguiva nell’Hotel dove soggiornava?
CuriositàI luoghi misteriosi e le scoperte più strane nel mondoI Misteri

Inspiegabile esplosione a Tunguska in Russia, 1908

3 Min. lettura
Inspiegabile esplosione a Tunguska in Russia, 1908. 80 milioni di alberi, abeti e betulle per la maggior parte, racchiusi in circa 1240 km di foresta sono stati rasi al suolo nel 1908.
CuriositàI luoghi misteriosi e le scoperte più strane nel mondo

Il Ballo della capra e il Capodanno rumeno

2 Min. lettura
Il Ballo della capra e il Capodanno rumeno. In Romania la capra da secoli è considerata un animale sacro che appare poco prima dell’inizio dei raccolti, alla capra è dedicato un antico rituale noto come il”Ballo della capra”.