I MisteriParanormale

Il ponte dove si suicidano i cani

1 Min. lettura

Ponte Overtoun

A Overtoun in Scozia vi è un ponte costruito nel 1892 chiamato Overtoun Bridge creato per ampliare i collegamenti della villa che si trova nei paraggi è stato spesso nominato per numerosi strani suicidi canini.

Il ponte, una notevole costruzione, ha visto decine di cani di diverse razze e dimensioni superare il parapetto e gettarsi nel vuoto trovando la morte nelle acque fiume Clyde sottostante.

Suicidi definiti bizzarri dagli abitanti di Overtoun, ed inquietanti a cui ha cercato di dare una risposta non solo una persona ma anche uno special televisivo. 

Il Dott. David Sands attribuisce la colpa di questi suicidi canini, se così si possono definire, alla presenza di una colonia di visoni che abita sotto questo imponente ponte il cui odore, specialmente nel periodo degli accoppiamenti, attirerebbe inesorabilmente i cani verso il basso, verso l’inevitabile morte, i cani sono animali  una vista poco acuta che attirati dall’odore forte non vedono il parapetto e precipitano giù dal ponte.

In Scozia sono presenti circa ventimila visoni, ma fenomeni di questo tipo avvengono solo in questo paese.

Un altra teoria invece affronta la presenza di possibili interferenze magnetiche oppure suoni d’acqua di natura ipnotica nella zona che potrebbero confondere i cani facendoli cadere dal parapetto.

Uno special su Channel 5 cerca di spiegare questo strano fenomeno cercando di dare una risposta a questo fenomeno con le teorie sopra riportate che vede costretti gli abitanti a passeggiare sul ponte con il cane al guinzaglio come su suggerimento delle autorità locali. 


Articoli correlati
ParanormalePersonaggi

Rosemary la sensitiva italiana

1 Min. lettura
Maria Rosa Laboragine conosciuta come Rosemary è una nota sensitiva italiana che risiede a Montegrotto Terme, Padova.
I MisteriParanormale

Quadri ed oggetti maledetti posseduti

3 Min. lettura
Quadri maledetti, posseduti? Il mondo del paranormale è un mondo molto vasto in cui si possono trovare numerosi oggetti posseduti dalle bambole, agli oggetti più comuni alle navi fantasma e ci sono anche dei quadri posseduti che osservandoli a lungo in diverse occasioni cambiano il loro aspetto.
I MisteriParanormale

Okiku la bambola a cui crescono i capelli

1 Min. lettura
Nel 1918 alla bambina di due anni Okiku fu regalata una bambola dal fratello diciassettenne Eikichi Suzuki acquistata in un negozio di oggettistica da regalo.