CreatureStrane creature terrestri

Irkuiem orso gigante Siberia

2 Min. lettura

Irkuiem orso gigante in Siberia

Sten Bergman zoologo svedese nel 1920 vide a Kamchatka (Siberia), una pelle di orso che differiva notevolmente dalle pelli di orso comune della zona.

L’animale doveva essere molto grande i peli corti anzichè lunghi come di norma negli orsi del Kamchatka, il colore della pelle era un nero pece.

Le tracce ritrovate suggerivano un orso enorme ma molti asserivano che si trattasse di un comune orso Ursus arctos piscator.

L’orso in questione fu chiamato Orso di Bergman in onore del suo scopritore il quale iniziò ad interessarsene ma senza risultato. Dell’orso non si ebbero piu’ notizie e si ritenne estinto nel 1936.

Nel 1980 testimonianze di un orso da parte dei nativi di Chukchi e di Korjak di Kamchatka giunsero all’orecchio di Rodion Sivobolov. L’animale, un orso, era chiamato Irkuiem(che letteralmente significa arti verso il basso) oppure kainyn-kutho(orso di Dio).

Quest’orso era descritto come un animale con gli arti anteriori più lunghi di quelli posteriori con un rigonfiamento di grasso nel ventre che spesso toccava a terra dando l’idea che l’animale indossasse un paio di “pantaloni abbassati”.

L’animale in posizione eretta doveva essere molto alto ed imponente.

Irkuiem orso gigante in Siberia

Teorie dell’epoca associavano Irkuiem ad un Arctodus simus, un orso preistorico che viveva in America del Nord e Russia.

Teoria avvalorata dal biologo russo N.K. Vereshchagin, che ebbe anch’egli una descrizione dell’orso da parte dei nativi, ma altri biologi bocciarono questa teoria perchè secondo loro Irkuiem non aveva molto in comune con l’orso preistorico Arctodus simus.

Spedizioni sono state effetuate in seguito alla ricerca dell’oso chiamato Irkuiem o kainyn-kutho con la speranza da parte di zoologi e biologi di trovare discendenti di questo aniamle ancora in vita ma senza risultati di nessun tipo.

Nel 1996 il signor Orlov, cacciatore che asseriva di catturare esemplari di Irkuiem inviò una foto di una pelle(ritenuta in seguito di un comune orso bruno )ai giornali locali ma senza rilasciare mai prove sicure dell’esistenza dell’animale.

Nè un cranio, nè denti ad esempio, affermò che non vi era più traccia dell’orso di Bergman a Kamchatka da parecchi anni dichiarandolo estinto.

Il mostro descritto da Sten Bergman esisteva o era solo un comune orso Ursus arctos piscator?

Vedi foto.

Irkuiem orso gigante Siberia

Ursus arctos piscator

Questo è un mistero legato al mondo della criptozoologia.

Vedi anche:

-L’orso nel folclore e nel mondo magico del medioevo russo di Aldo C. Marturano .Il re degli animali, sia che volino sia che striscino sia che corrano su quattro o due zampe rimase invece l’Orso (Ursus arctos sp. o medved’ ) e su questa bestia in particolare appunteremo la nostra attenzione...continua QUI

625 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
CreatureParanormaleTutto sul mondo animale

Il gatto e il Diavolo la leggenda del loro patto.

2 Min. lettura
La leggenda del gatto e il patto con il Diavolo. La leggenda narra di un gatto che protegge con la sua astuzia la vita di un bambino a lui affidato.
CreatureStrane creature terrestri

I giganti dagli occhi di Luna, la leggenda in Usa

2 Min. lettura
La leggenda dei giganti dagli occhi di Luna. Una leggenda o una verità?
CreatureStrane creature terrestri

La leggenda dei gatti Matagot, magici e gentili

1 Min. lettura
La leggenda dei magici gatti Matagot, magici e gentili. La leggenda della gatta che aveva ingoiato la pietra filosofale regalando il suo potere ai cuccioli