ChupacabraCuriosità sul chupacabraStrane creature terrestri

Il Chupacabra Mito o Realtà?

12 Min. lettura
 
 
 
 
 
 

Chupacabra mito o realtà?

Il Chupacabra è un mito o una realtà? In ogni parte del mondo la mitologia e il folklore popolare fanno parte della quotidianità.

Per cui ogni luogo ha la sua leggenda vi sono quelle più popolari e note. Infatti ogni nazione, ogni paese, ogni luogo ha una sua leggenda.

Molte leggende narrano di orribili creature in grado di apparire all’uomo. Sono creature della notte a volte nascoste in anfratti nelle montagne di giorno.

Queste creature quando escono di notte e vengono avvistate creano molto scalpore. Infatti fanno tremare di paura i più grandi che spiegano ai piccini di non uscire di casa.

Di seguito un video introduttivo su youtube riguardo il chupacabra, creatura mitologica o reale?

  Novità 2015

Creatura mitologica o reale? Mito o realtà?

Ebook di Di Cuonzo Erika

copertina ebook

Il Chupacabra Mito o Realtà?

Giochi di magia editore.

Le creature leggendarie.

Un esempio noto ai più è la leggenda del mostro del lago di Lochness, chiamato Nessie. Il mostro Nessie appare ogni tanto nel famoso lago in Scozia e quando questo accade si mobilitano televisioni locali, giornalisti e turisti.

Sono numerose le creature mostruose avvistate sia all’estero che in Italia. Sono riportate testimonianze di sono esseri mostruosi come il Bigfoot in nord America, creatura simile ad una scimmia alta due metri e mezzo

Secondo le testimonianze esistono i Vampiri, Licantropi, gatti alati, fate, folletti e tante altre creature.

In Italia abbiamo Larrie, il mostro del lago di Como, Benni, il mostro del lago di Garda, le marmotte extraterrestri di Bellino in provincia di Cuneo, vi è il mostro del fiume Po’ e altre creature.

Degna di nota è una creatura di cui si parla poco, ma molto interessante nel suo modus operandi, corredata di numerose testimonianze  è il Chupacabra.

Il chupacabra vanta testimonianze riportate in Sud America, nel mondo e in Italia.

Il libro sul chupacabra è disponibile presso il seguente link Giochi di magia editore.

Il Chupacabra mito o realtà?

Il Chupacabra mito o realtà

Il Chupacabra mito o realtà?

Il primo avvistamento del mitico Chupacabra o Chupacabras conosciuto anche come EBA (entità biologica anomala) risale al 1975 a Puerto Rico.

Sono stati segnalati avvistamenti e aggressioni in Messico, Guatemala, Ecuador, Costa Rica e coste della Florida.

Il nome CHUPACABRA tradotto letteralmente significa “succhia capre”e ha attirato l’attenzione di ufologi, biologi e criptozoologi .

Questo essere sarebbe dotato di un’appendice in grado di penetrare nei tessuti e nelle ossa delle vittime iniettando una sostanza che impedisce il rigor mortis (rigidità cadaverica) nelle vittime. Praticando tre fori triangolari all’altezza della giugulare e servendosi di quest’ipotetica appendice il chupacabra dissangua la vittima cauterizzando la ferita all’istante.

Durante l’attacco all’animale avrebbe la capacità di asportare organi interni e parti di materiale biologico, il sangue delle vittime stranamente non coagula. Spesso la figura del chupacabras viene associata alle mutilazioni animali.

Che sono molto frequenti in Messico e agli animali trovati morti in circostanze misteriose.

La descrizione del chupacabra,mito o realtà?

La piu’ frequente descrizione e’ quella di un essere che si muove con postura eretta ma leggermente curvo, che procede a balzi chupacabra sul tetto. Il chupacabra si muoverebbe lasciando impronte a tre polpastrelli.

Sulle impronte reali del chupacabra vi è una grande incognita, spesso sono ritrovate sui luoghi degli ipotetici attacchi impronte non attribuibili a nessun animale conosciuto fino ad ora.

Le sue zampe sono dotate di arti allungati terminanti in tre dita artigliate, viso appuntito e lungo con occhi rossi e allungati, due fori al posto delle narici, piccole orecchie appuntite e presenza di squame. Le squame sono anch’esse appuntite come quelle dei coccodrilli sul dorso e sul capo, oppure vi è chi dice sia invece ricoperto di peli ispidi e lunghi sul corpo.

Queste “squame” sarebbero fatte vibrare dal chupacabra producendo un suono particolare in concomitanza con l’emissione di un odore sgradevole. Una caratteristica del chupacabras è il suo “camminare” sui tetti delle abitazioni provocando forte rumore sulle case con tetti in lamiera tipiche dei paesi di alcune zone cilene e messicane e di altri parti del mondo.

Il “verso” del chupacabra è descritto dai testimoni come un urlo disumano molto acuto.

Di seguito un articolo di approfondimento:

Le impronte del chupacabras

L’essere si presuma abbia un’altezza compresa tra i 60 e i 180 cm.

Le testimonianze sul chupacabra.

Alcuni testimoni affermano che questa creatura possegga poteri paranormali.

La capacità di leggere nel pensiero e’ stata piu’ volte testimoniata come anche la capacità di comunicare con gli esseri umani telepaticamente.

Testimoni riferiscono di aver subito anche l’ipnosi, altri affermano che il Chupacabra sia in grado di cambiare colore e quindi di mimetizzarsi come i camaleonti Vi sono persone convinte della sua presenza tra noi esseri umani nella nostra quotidianità, nelle piazze nelle case affermando che noi siamo incapaci di vederlo.

Altri testimoni affermano che il chupacabra sia in grado di praticare la lievitazione e di volare sfruttando le correnti d’aria e che possa raggiungere velocità fino ai 250 km orari in corsa. Testimoni, affermano che il chupacabras sia dotato di forza sovrumana e sia in grado di penetrare all’interno di recinti o gabbie effettuando tagli con estrema precisione.

Al contrario si narra che sia in grado di divelgere recinzioni e gabbie. Il chupacabra potrebbe essere in grado di penetrare nei recinti senza recare alcun danno, come se vi passasse attraverso,oppure come se si materializzasse all’interno dei recinti (utilizzando porte dimensionali?)

La descrizione del chupacabra.

Il Chupacabra mito o realtà

Foto di Art ok Kaek

Questa creatura è descritta come un animale simile ad un canide o ad un marsupiale, con la presenza d’ali sul dorso definito anche cane alato. E’ descritto privo di peli con denti sporgenti e appuntiti e artigli.

Spesso gli avvistamenti del chupacabra avvengono dopo precedenti avvistamenti d’Ufo e sempre nelle medesime zone.
Jeorge Martin è l’ufologo di maggior spicco che s’interessa al caso del Chupacabra.

Lo studioso associa il chupacabra alla categoria degli alieni grigi poiché la descrizione dell’essere e le apparizioni dopo avvistamenti ufo ricordano questa figura aliena.

E’ una teoria molto dibattuta dagli ufologi.

Il Chupacabra mito o realtà

Illustrazione di EdoFe

San Antonio Texas, catturato il chupacabra?

Mercoledì’ 5 marzo 1997 un programma radiotelevisivo americano in internet mandò in onda un intervista in cui si parlava della cattura di un presunto chupacabra.
La lingua parlata nell’intervista era lo spagnolo. E tramite ricerche si comprese che l’intervista era stata girata a San Antonio, in Texas.
Un’ allevatore intervistato avrebbe catturato la creatura con una tagliola per lupi. Il suo bestiame, polli e capre venivano attaccati da molto tempo da un animale.
Nei pressi dell’animale intrappolato, nella notte, altri due esemplari, molto più grandi di quello catturato, si trovavano nei dintorni dell’allevamento. Questi animali deambulavano in modo strano eseguendo balzi di 3/4 metri.

Altri chupacabra?

AD Elmendorf, San Antonio a marzo 2004 un animale e’ stato ripreso con una videocamera mentre veniva abbattuto da un contadino e corrisponderebbe alla descrizione di un Chupacabra.

Si trattava di un animale similare a quello ucciso in Texas.
Anche la creatura uccisa il 15 ottobre 2004 a Lufkin, Angelina Country in Texas presenta l’aspetto di un piccolo marsupiale, pelle necrotica, dentatura canina, peso sui 10 kg.
Una creatura che anche la veterinaria dello zoo di Ellen Trout non ha saputo classificare tra gli animali noti. L’animale era completamente priva di sangue e campioni di DNA sono stati prelevati per essere analizzati.

Chupacabra o coyote affetto da mange, rara malattia della pelle che affligge i canidi?

9/9/2005
Un altro strano esemplare è stato ucciso a COLEMAN, in Texas.
Da parecchi giorni polli e capre morivano ogni giorno in un allevamento per opera di qualche animale che succhiava via loro il sangue.
Però un allevatore della zona, di cui è mantenuto l’anonimato, grazie all’aiuto del suo cane riuscì a catturare questo animale in una gabbia per polli.
L’uomo lo uccise con un colpo di arma da fuoco ma si è trovato di fronte un animale a lui sconosciuto.
Per questa persona l’animale ucciso ancora oggi non e’ assolutamente un coyote ma gli era sembrato più uno strano piccolo cane con peli bianchi. Nonostante queste stranezze il corpo dell’animale e’ stato gettato nei rifiuti non dopo aver scattato una foto all’animale.

Approfondimenti:

Chupacabras e mange

Un altro ipotetico chupacabras ucciso e messo in congelatore in Texas?

Le Teorie sul chupacabra.

Potrebbe essere il Chupacabra frutto di una mutazione genetica?
In questi anni l’ingegneria genetica, ha fatto passi da gigante e gli esperimenti di cui noi non siamo a conoscenza sono molteplici, però esistono testimonianze di questa creatura risalenti a 600 anni fa ed allora non esisteva l’ingegneria genetica.
Le autorità purtroppo tendono ad insabbiare gli avvistamenti e i casi che sospettano il coinvolgimento di questo essere. Si tratta di pure teorie cospirazioniste?

La battuta di caccia al chupacabra.

Vi è chi testimonia che in passato in seguito ad una “battuta di caccia” al Chupacabra nell’isola di Puerto Rico nella città di San Lorenzo, le unità dell’esercito statunitense abbiano catturato due esemplari di Chupacabras vivi.
Gli addetti aeroportuali avrebbero affermato di aver visto casse trasportate da militari coperte da teli con all’interno animali vivi che si agitavano furiosamente dirette verso gli Stati Uniti.
La stampa però non e’ stata informata degli sviluppi riguardanti questo fatto.
Il Chupacabra ha attaccato capre, cavalli, gatti, cani, galline e altri animali domestici ma in rari casi l’uomo.

Il chupacabra in Italia.

Negli anni gli attacchi del chupacabra si sono susseguiti in varie parti del mondo. In Italia vi sono testimonianze importanti la più recente è quella che riporto di seguito:

Campania:

Animali sbranati nei campi e orme giganti: lo strano criptide sauromorfo di Alvignanello.

Dall’inchiesta di Vincenzo Tufano e dei suoi collaboratori.

Forti ruggiti e sibili nella notte, rinvenimento di animali selvatici predati nei boschi, orme giganti a tre artigli non identificate, testimonianze di incontri ravvicinati con una strana creatura lucertiforme.

Correlato a questo articolo segnalo l’articolo di approfondimento:

Il criptosauro di Alvignanello, ascolta il suo inquietante sibilo.

Il criptosauro di Alvignanello.

I resoconti testimoniali sino ad ora raccolti sui fatti di Alvignanello e dintorni non si limitano esclusivamente all’osservazione presunta dell’entità vagante, al rinvenimento di impronte o agli animali brutalmente predati, ma la casistica si allarga ad un più ampio spettro sino a gettare una luce più vasta su questo fenomeno verosimilmente a carattere criptozoologico.

Video correlato su youtube:

Il Chupacabra potrebbe essere un Crisocione?

Il crisocione o lupo dalla criniera (Chrysocyon brachyurus) cane tipico del sud America non è imparentato con canidi e lupi ma deriva dal Pleistocene periodo compreso tra 2,58 milioni di anni fa e 11.700 anni fa.

Il “cane dorato” pesa dai 20 ai 25 kg, alto fino a 85 cm con lunghe ed esili zampe che lo fanno assomigliare ad una volpe sui trampoli.

I casi più eclatanti sul chupacabra.

Il caso piu’ eclatante fu nel 1988 nello stato di San Paolo, Brasile dove un uomo fu trovato orribilmente mutilato completamente dissanguato e privo d’organi interni e il Chupacabra fu il principale indiziato.

Esiste solo un video girato da un ricercatore, però poco chiaro, del settembre 2003 analizzato da esperti in cui si asserisce di aver ripreso un Chupacabra. Esistono varie foto che però non provano l’esistenza del mitico Chupacabra poiché nel web circolano molte foto false. L’unica foto sicuramente reale e’ stata scattata in Argentina nel 2002 e non e’ mai stata pubblicata, nemmeno sul web.

Cos’è il Chupacabra?

Può il chupacabra provenire da un’altra dimensione, potrebbe essere una creatura interdimensionale?  Oppure potrebbe appartenere ad un popolo extraterrestre proveniente dello spazio?

Potrebbe far parte del famoso piccolo popolo costituito da gnomi, orchi e fate quindi del popolo del sottosuolo? Del resto e’ paragonabile ai famosi Gargoyles. Infine potrebbe essere una creatura terrestre a noi sconosciuta oppure una mutazione genetica non volontaria naturale?

Il chupacabra un mito anche nel cinema.

Nel mondo del cinema e della televisione questa creatura e’ apparsa come protagonista in numerosi film horror per il cinema, per la sola televisione e nei cartoni animati.

Il Chupacabra mito o realtà approderà su Netflix.

Nel 2020/2021 è in produzione un film sul chupacabra per una nota piattaforma sul chupacabra.

Il regista messicano Jonas Cuarón racconta, in versione non horror ma probabilmente in versione fantasy per ragazzi, la storia di Alex. Alex è un ragazzino che vive in Messico e che troverà un cucciolo di chupacabra nel garage del nonno.

Le foto false su il chupacabras, mito o realtà?

Sono numerose foto false ed immagini ritoccate in circolazione nel web.

Il chupacabra
Soledad987, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Il chupacabra nella mitologia in Yucatan

La leggenda di Xtabay e Huay Chivo a Peto in Yucatan

In Yucatan a Peto, una cittadina messicana, una leggenda circonda il mito del chupacabra. La credenza vuole che il chupacabra sia il frutto del peccato tra Xtabay e Huay Chivo.

Xtabay è una donna dal passato spaventoso molto bella che seduce gli uomini portandoli a cadere nella perdizione. La donna si siede in attesa di uomini da sedurre sopra una pianta, la Delonix regia. La pianta ha origine dal Madagascar.

 

Il chupacabra in Yucatan
Una pianta di Delonix regia Foto di WikiImages da Pixabay

Huay Chivo invece è un fantasma o stregone a forma di capretto. Il termine di origine maya Huay significa stregone. Mentre è un termine invece di origine spagnola Chivo che significa capra. Questa creatura invece molesta e perseguita le persone a mezzanotte. L’ unione insana tra queste due spaventose creature avrebbe dato origine al chupacabra.

Approfondimenti:

Di seguito visita la sezione del sito sul chupacabra.

550 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
Chupacabra

Krampus demone che rapisce bambini a San Nicola

2 Min. lettura
I Krampus I Krampus sono demoni crudeli che rapiscono i bambini nella notte di San Nicola il 5 dicembre.Si aggirano per il paese con fruste e campanacci
Chupacabra

La leggenda della Matta Selvatica della Val Masino

1 Min. lettura
La leggenda della Matta Selvatica. Ai bambini gli anziani raccomandavano di non uscire al tramonto perchè la Matta Selvatica poteva rapirli e ucciderli per poi bollirli in un calderone.
Strane creature e criptozoologiaStrane creature terrestriUfo ed alieni, abduction

Il Demone di Dover una creatura degli alieni?

4 Min. lettura
Il Demone di Dover una creatura degli alieni? Il Demone di Dover è stato avvistato la prima volta nella città di Dover nello stato del Massachussets negli Stati uniti d’America.