I Misteri

Il mistero di Denise Pipitone e l’intervista alla sensitiva Rosemary

6 Min. lettura

Il mistero di Denise Pipitone scomparsa in Sicilia e l’intervista esclusiva alla sensitiva italiana Maria Rosa Rosemary Laboragine

06/05/2021

Sicilia

Denise Pipitone è una bambina di quattro anni che è scomparsa misteriosamente nel nulla in Sicilia.

Nell’articolo è presente l’Intervista esclusiva a Maria Rosa Laboragine nota sensitiva italiana conosciuta anche come Rosemary per ChupaCabraMania. Nell’intervista Rosemary racconta le sue sensazioni ed il suo punto di vista rispetto al caso di Denise Pipitone.

Di seguito su YouTube il video introduttivo su Denise Pipitone sul canale di ChupaCabraMania

Introduzione sul caso della scomparsa di Denise Pipitone:

Da oltre 17 lunghi anni l’Italia è a conoscenza di un fatto di cronaca di sparizione di minore. Si tratta di Denise Pipitone una bambina di appena 4 anni scomparsa misteriosamente davanti casa della nonna materna a Mazara del Vallo in provincia di Trapani in Sicilia. Il fatto è avvenuto il 1 settembre del 2004 mentre la bambina giocava con un cugino.

Denise Pipitone è nata il 26 ottobre del 2000.

Denise Pipitone scomparsa misteriosamente
Immagine illustrativa. Foto di Dre Dre da Pixabay

Le teorie riguardo il caso di Denise Pipitone.

Sono numerose le teorie ed ipotesi riguardo l’accaduto.

Le teorie spaziano dal rapimento vero e proprio, alla “vendita” della bambina da parte di conoscenti della bambina e della madre.

Una zia ha visto la bambina per l’ultima volta su un marciapiede davanti casa della nonna materna alle ore 11:45. La denuncia della scomparsa della bambina alle forze dell’ordine ha avuto luogo quel giorno stesso. Processi effettuati durante questi anni non hanno avuto alcun esito positivo. Il caso resta ad oggi irrisolto.

Il mistero di Denise Pipitone scomparsa in Sicilia

Avvistamenti della bambina:

  • Una guardia giurata, Felice Grieco, vide una bambina, probabilmente Denise, a Milano il 18/10/2004 con alcune persone di origine rom. La guardia giurata ha filmato la bambina mentre era intrattenuta da queste persone davanti ad una banca. Nel filmato è chiaramente udibile come viene chiamata la bambina, “Danas“. La stessa bambina domanda ad una donna del gruppo “Dove mi porti”? In questo caso l’ipotesi è stata quella del rapimento della bambina. Piera maggio dai filmato ha riconosciuto la figlia scomparsa. Secondo Giacomo Frazzitta, l’avvocato di Piera Maggio, la bambina in mano ai Rom sarebbe stato un buon modo per tenere madre e figlia separate definitivamente. La vicenda di Felice Grieco è inquietante perchè l’uomo il 19/10/2004 consegnò il video alle forze dell’ordine ed in seguito fu invitato al riconoscimento di persone rom direttamente nei campi nomadi. Grieco afferma di aver ricevuto minacce di morte davanti ai carabinieri: Ti tagliamo la testa. L’uomo però non ha mai pensato di rinunciare ad aiutare nelle ricerche di Denise Pipitone, anche di fronte al rimprovero dei suoi datori di lavoro all’aver girato un video non inerente al suo compito lavorativo.
  • Recentemente il 31/03/2021 una ragazza di origine russa di venti anni d’età viene vista mentre lancia un appello alla ricerca della madre in un programma televisivo famoso in Val Seriana. In seguito ad una segnalazione in merito viene notata la somiglianza notevole con la mamma di Denise, Piera Maggio.

Olesya Rostova è una ragazza cresciuta in un orfanotrofio russo dove le è stato attribuito il nome. Olesya ed è stata candidata ad esami approfonditi per verificare se potesse essere Denise Pipitone. La risposta è stata negativa.

Denise murata in un appartamento?

Il 05/05/2021 su segnalazione vi è stata una novità importante.

Le forze dell’ordine della procura di Marsala hanno perquisito l’ex abitazione di Anna Corona a Mazara del Vallo, Sicilia. Nell’abitazione sono stati eseguiti degli insoliti lavori di muratura subito dopo la scomparsa della bambina? Si tratta di una segnalazione che ha spinto gli inquirenti a muoversi lungo questa pista.

La presenza di un pozzo sotto una botola nel garage e di questi lavori sospetti ha fatto ipotizzare che forse la bambina è stata murata o tenuta nascosta in quella casa. Anna Corona è  l’ex moglie del padre biologico di Denise, Piero Pulizzi. L’appartamento è attualmente disabitato e non più di propietà della donna.

Anna Corona è la madre di Jessica Pulizzi, la sorellastra di Denise.

Jessica è stata accusata e processata con l’accusa di aver sequestrato la bambina ma è innocente in quanto è stata assolta per mancanza di prove in ogni giudizio.

Ad oggi l’esito della perquisizione dell’ ex abitazione di Anna Corona non ha dato alcun riscontro in questo senso.

Un altra ragazza in Calabria potrebbe essere Denise Pipitone?

11/05/2021

Una ragazza di 19 anni è stata segnalata da una parrucchiera a causa della sua somiglianza con Denise Pipitone. Si trova in provincia di Cosenza, più precisamente a Scalea in Calabria. La ragazza al momento disoccupata si chiama Denise come la bambina scomparsa 17 anni fa ed afferma di essere di origini rumene. Denise afferma di aver vissuto in istituto gestito da suore ed assomiglia molto fisicamente a Denise Pipitone.

Le forze dell’ordine di Marsala devono decidere se efettuare il test del Dna per verificare che possa realmente trattarsi di Denise Pipitone. Denise è molto collaborativa con le forze dell’ordine.

Per ulteriori informazioni più dettagliate riguardo i processi e la storia di Denise Pipitone visitare il sito wikipedia e il sito ufficiale creato dai familiari di Denise Missing Denise Pipitone

Nuovi sviluppi sulla vicenda

21/05/2021

In questo periodo vi sono stati ulteriori sviluppi sul caso della piccola Denise Pipitone. La ragazza di Scalea in Calabria, Denisa, non è Denise Pipitone e delle lettere anonime sono state inviate all’avvocato della madre di Denise.

L’avvocato collabora con Piera Maggio fin dagli inizi della dolorosa vicenda. Una persona in anonimo ha affermato di aver visto Denise Pipitone il giorno del suo rapimento in una vettura. Nella vettura la bambina urlava probabilmente chiedendo aiuto con tre uomini nell’abitacolo. Un testimone sordomuto, deceduto avrebbe visto Denise mentre veniva portata via da una persona a lei nota su di un motorino e poi consegnata ad un gruppo di persone probabilmente Zingari.

Sono nuovamente indagate persone indagate 17 anni fa. Il caso è nuovamente aperto ed in continua evoluzione.

Il mistero di Denise Pipitone e l’intervista alla sensitiva Rosemary

Un video su Youtube con immagini di Denise Pipitone:

Il mistero di Denise Pipitone scomparsa in Sicilia

Intervista esclusiva a la nota sensitiva e medium Maria Rosa Laboragine.

Rosemary Laboragine
Foto di Maria Rosa Laboragine, Rosemary

La nota sensitiva italiana Maria Rosa Laboragine ha collaborato alle ricerche della bambina con le forze dell’ordine dando il suo contributo tramite le sue doti di sensitiva. Maria Rosa Laboragine o Rosemary collabora spesso con casi di persone scomparse.

Intervista di Di Cuonzo Erika.

Maria Rosa Laboragine durante l’intervista ha avanzato alcune ipotesi.

Domanda: Riuscirà Piera maggio a rivedere sua figlia?

In primis come racconta nel suo libro, in cui dedica un capitolo completo al caso Denise Pipitone, Laboragine afferma che Piera Maggio prima di morire riuscirà ad incontrare ed abbracciare sua figlia ancora una volta. La mamma di Denise non ha mai perso la speranza e la sta cercando da sempre. Denise sempre secondo Rosemary non ha ancora visto la luce dei morti.

Domanda: Secondo lei signora Laboragine è stato un rapimento?

Secondo Rosemary tutto ruota intorno a persone che conoscevano Piera Maggio. La sensitiva afferma che si tratterebbe di un rapimento programmato da qualcuno che conosceva la mamma di Denise. Si potrebbe trattare di una ripicca o di una sorta di vendetta proprio nei confronti di Piera Maggio. I rom, afferma Rosemary, non rapiscono i bambini.

Domanda: Secondo lei chi ha rapito Denise? Forse qualcuno che conosceva la mamma?

Si, forse si tratta di qualcuno che non vedeva in buona luce la mamma di Denise Pipitone.

Alla luce degli eventi avvenuti recentemente Maria Rosa Laboragine non si smentisce, come lei aveva predetto in passato qualcosa si sta muovendo. Forse domani o forse tra un mese o tra tanti anni sarà trovata la bambina, ormai donna, Denise Pipitone.

Maria Rosa afferma che secondo lei la bambina non ricorda nulla della sua vita prima dei quattro anni e che attualmente vive con dei Rom di lusso. Probabilmente è stata venduta da una famiglia precedente, ma sta bene.

Domanda: Quindi vede una svolta nelle indagini sul caso?

Si, sopratutto dal momento che sono stati offerti 50 mila dollari per avere informazioni sulla bambina. Qualcuno secondo Rosemary si farà avanti. Forse ci sarà la vera svolta sul caso della piccola Denise Pipitone. Anche la ragazza russa ha sicuramente riacceso i riflettori su questo mistero irrisolto.

Domanda: Come ha avuto contatti con Piera Maggio?

Maria Rosa Laboragine racconta come generalmente siano i familiari delle persone scomparse a contattarla. Mentre in questo caso è stata Maria Rosa a contattare direttamente Piera Maggio. La sensitiva desiderava fare partecipe la mamma della bambina delle sue sensazioni.

Domada: Quindi Denise Pipitone secondo lei è viva?

Si secondo Maria Rosa Laboragine la bambina è viva e sta bene e un giorno incontrerà sua mamma Piera Maggio. Ad oggi anche tramite i social network ed internet , che 17 anni fa non c’erano, secondo Maria Rosa sarà più semplice ampliare le ricerche di Denise Pipitone ed incontrare qualcuno che potrebbe averla vista.

Il mistero di Denise Pipitone scomparsa in Sicilia

Conclusioni riguardo il mistero di Denise Pipitone scomparsa in Sicilia

L’intervista con Rosemary si conclude con altri racconti di ritrovamenti di bambini scomparsi grazie al suo prezioso aiuto. Mi racconta delle entità che la contattano di continuo ma che lei sa gestire bene data la sua intera vita atta a convivere con questi fantasmi di persone defunte.

Persone che si manifestano di loro volontà a Rosemary cercando un contatto anche con i familiari. Rosemary afferma di saper tenere a bada gli spiriti, anche quelli che lei definisce “burloni“, che sono anime inquiete e moleste di cui non ha più paura. I”burloni“sono persone decedute probabilmente per morti violente, suicidi o hanno fatti in sospeso nella vita terrena.

Un documentario sulla vita di Maria Rosa Laboragine è in programmazione su una nota piattaforma di film. Un convegno di Rosemary è in programmazione prossimamente.

Ringraziamento:

Un ringraziamento a Maria Rosa Rosemary Laboragine per l’intervista concessa in merito al caso di Denise Pipitone qui riportato nell’articolo.

Approfondimenti:

Di seguito l’articolo del sito riguardo Maria Rosa Laboragine.

Rosemary la sensitiva italiana. E’ conosciuta come Rosemary ed è una nota sensitiva italiana che risiede a Montegrotto Terme, Padova. Rosemary ha collaborato con la polizia nelle ricerche in alcuni noti casi di cronaca nera in Italia.

Rosemary ha un sito internet Rosemary, sensitiva ed una oagina facebook Maria Rosa Rosemary Laboragine

Approfondimenti:

Di seguito visita la sezione del sito dei misteri in Italia e nel mondo

550 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
I MisteriParanormale

Bambini reincarnati nelle vittime dell'11 settembre?

3 Min. lettura
Bambini reincarnati nelle vittime dell’11 settembre? Da varie zone degli Stati Uniti sono giunte segnalazioni di bambini in grado di raccontare ciò che è accaduto l’11settembre al World Trade Center a New York in Usa.
CuriositàI MisteriPersone straordinarie

Valdimir Durov sapeva parlare con gli animali?

2 Min. lettura
Mosca. Valdimir Durov sapeva parlare con gli animali veramente? .Nel 1884 Valdimir Durov, circense con spiccate e riconosciute doti di ammaestratore, affermava di avere la capacità di parlare con gli animali.
CuriositàI Misteri

La teoria degli alberi giganti,in realtà sono montagne?

2 Min. lettura
La teoria degli alberi giganti, in realtà sono montagne? Da qualche anno a questa parte ha preso piede una strana ma affascinante teoria che le montagne come le vediamo oggi non sono altro che i resti di alberi giganti.