Il Mondo del ParanormaleParanormale

Entità le varie tipologie

6 Min. lettura

Entità le varie tipologie. Cosa sono le Entita‘? Spesso si sente parlare di entità intese come spiriti, fantasmi, poltergeist.

Qui di seguito le varie tipologie legate al termine entita’.

I fantasmi o spettri, cosa sono? Fantasma e’ un termine greco che significa “apparire”.

Ci sono diversi tipi di FANTASMI:

1-Fantasmi SOGGETTIVI: sono visibili da un’unica persona

2-Fantasmi OGGETTIVI: Fantasmi che trasmettono sensazioni e sono visti da più persone.

3-Fantasmi LUMINOSI: Fantasmi con un alone etero intorno ad essi, con figura poco definita.

4-Fantasmi PARLANTI: Fantasmi che comunicano con noi con parole o versi.

5-Fantasmi di PERSONE defunte che conosciamo.

6-Fantasmi di ANIMALI di solito sono fantasmi di animali che hanno vissuto con noi ma che sono morti. Famosi sono i fantasmi della Scozia come gli enormi cani neri che infestano la Scozia. In Inghilterra il mulino di Wilminton è abitato da animali da fattoria (cani, gatti, conigli) fantasma. In Irlanda a Killake invece appare un enorme gatto nero dagli occhi rossi .

7-Fantasmi di OGGETTI: oggetti fantasma che appaiono e scompaiono a loro piacimento come auto, galeoni, hotel, case fantasma.

Entità le varie tipologie: SPIRITI

Vi sono Spiriti provenienti dall’aldilà, dal mondo dei morti, per comunicare con gli abitanti del mondo dei vivi? O lo spirito è semplicemente una suggestione della mente umana? O sono fenomeni spiegabili dalla scienza che studia questi fenomeni la PARAPSICOLOGIA?

Miriadi di foto asseriscono di aver immortatalo uno spettro. Immagini  che circolano da anni nel web che nelle riviste specializzate sul paranormale.

Vi è una vera e propria spaccatura fra chi crede nei fantasmi e nella loro reale esistenza e chi invece fa parte della categoria degli scettici. Spiegazioni razionali nei fenomeni legati alle varie entita’ sono esposte da chi è scettico a questo proposito.

Nell’era del computer, in cui noi stiamo vivendo, creare dei falsi ad arte sulle fotografie è molto semplice come creare un alone di luce intorno ad una persona.E’ possibile aggiungere un viso etereo in una foto oppure inserire delle ombre. Al giorno d’oggi è molto semplice e sensazionalistico rendere realistica una fotografia.

Pero’ ci sono fotografie che lasciano un’alone di dubbio.

ALCUNE FOTOGRAFIE delle entità le varie tipologie

1-Una foto molto conosciuta di un presunto fantasma sul sedile posteriore di un’auto dove la persona fotografata ha assicurato di essere sola in auto al momento dello scatto.

Entità le varie tipologie

2-Famoso falso, immagine da visionare con occhialini 3D per verificarne la falsita’.

Entità le varie tipologie

COME COMUNICANO I FANTASMI CON I VIVI?

Entità le varie tipologie: TAVOLETTE OUIJA

Gli spriti secondo studiosi e persone defiinite sensitive che affermano di sentirli, vederli e di parlare con loro. I sensitivi li percepiscono e cercano un contatto con il mondo dei vivi. Attraverso “segnali” i fantasmi comunicano con i vivi. Molte testimonianze di persone che hanno visto uno spettro, fantasma o entità, chiamatela in uno di questi modi, ha dei “sintomi”. Avverte d’apprima un senso di gelo, pelle d’oca su tutto il corpo, in particolar modo sulla nuca ed un senso di soffocamento e di paralisi avvolge l’interesato. Dopo questi sintomi fisici vi è la “visione”.

Queste entità comunicano con noi esseri umani ancora nel mondo dei vivi anche tramite dei mezzifisici. Ad esempio le tavolette OUIJA, tavolette in legno o in cartone con incise  lettere e numeri sono utilizzate appunto come tramite per “parlare” con gli spiriti.

Su quasi tutte le tavolette OUIJA troviamo le parole “SI””NO” su alcune troviamo anche “BUONGIORNO” BUONASERA””FORSE” . Una parte fondamentale per poter utilizzare le tavolette è la planchette. La planchette viene fatta scorrere sulla tavoletta fino al raggiungimento della lettera o numero o frase (vedi foto a sinistra).Alcune planchette hanno nel centro un foro circolare per vedere meglio il carattere segnalato.

L’intento originale delle tavolette OUIJA non era quello di comunicare con l’aldilà ma come gioco in scatola.

Il gioco in scatola fu brevettato il 10 febbraio 1891 da Charles Kennard, della Kennard Novelty Company. La ditta è stata rinominata in seguito Ouija Novelty Company, da cui il nome delle tavolette, il nome delll’inventore delle tavolette è sconosciuto.

Kennard in seguito è stato sostituito dal collega William Fuld il quale incrementò le vendite del “gioco in scatola“.

TAVOLETTE OUJA, IL MITO

Fuld nel 1927 è caduto dal tetto della fabbrica durante dei lavori nello stabile. la sua morte si mormorò fosse d’apprima un incidente, poi un suicidio. Si è moromorato che l’uomo era posseduto. In questo momento è nato il mito delle “tavolette per gli spiriti” OUIJA.

In seguito all’incidente le redini della ditta passarono in mano ai figli di Fuld.I suoi figli crearono tavolette in cartone, non più in legno con grande disappunto dei collezzionisti.

MEDIUM E SENSITIVI che descrivono le entità e le varie tipologie

Un altro mezzo per comunicare con l’aldilà sono i medium e i sensitivi, persone che affermano di poter parlare con i defunti e che sarebbero in grado di riferire con estrema precisione particolari di una vita vissuta con il defunto, particolari, magari mai rivelati a nessuno, i medium sarebbero in grado di parlare con i morti e sarebbero in grado di permetterci di comunicare con loro, l’incorprazione e la trance , in cui il defunto letteralmente si impossessa del corpo del medium per comunicare con i vivi avviene spesso, oggetti che si animano o rumori fanno percepire la presenza nell’ambiente in cui si trova il medium o sensitivo.

Premettendo che vi sono fenomeni legati ai medium e ai sensitivi straordinari e privi di una spiegazione logica, le truffe da parte di medium abbondano. Molti sfruttarono nel passato e sfruttano tutt’ora la loro “capacità” medianica a scopo di lucro. Alcuni di questi personaggi truffaldini furono smascherati e denunciati, persoe anche di nota fama, come Houdini. Queste persone ricorrevano a trucchi di ogni genere pur di creare effetti legati al paranormale.

Il vero Boom legato a questa attività medianica si ebbe quando un catalogo fu messo in commercio in cui venivano venduti i “trucchi del mestiere” ai cosidetti medium. I trucchi includevano finti ectoplasmi, tavoli girevoli o lievitanti, arti finti, un po’ di tutto insomma.

POLTERGEIST

I poltergeist altro fenomeno legato ai fantasm sono cattivi e dispettosi?

Un altro metodo che talvolta gli spiriti adottano per comunicare con i vivi è quello del Poltergeist. Il termine di origine tedesca significa “spirito chiassoso”.  I poltergeist provocherebbo rumori “molesti” come lo sbattere di finestre, porte, oggetti che cadono e che si muovono senza apparente motivazione e senza intervento umano. Anche la presenza di voci continua, urli nella notte, luci che si spengono o accendono da sole sono attribuiti al potergeist.

Nel passato si asseriva che i poltergeist agissero in questo modo “chiassoso” con l’intento di allontanare o spaventare gli abitanti dalle loro case in quanto non ben accetti dal poltergeist. Anche in questo caso però ci sono le truffe ma ci sono anche casi inspiegabili.

I poltergeist sono l’opposto degli eterei fantasmi, i quali appaiono talvolta silenziosamente, un’ ombra nella luce. I poltergeist al contrario lasciano un segno tangibile del loro passaggio come oggetti e arredi spostati o rotti ed urla disumane.

Secondo la PARAPSICOLOGIA il fenomeno poltergeist è collegato alla mente umana. La “Psicocinesi Spontanea Ricorrente” in cui Psico significa psiche e cinesi significa movimento è lo studio della possibilità di spostare gli oggetti con la forza della mente. Generalmente questi fenomeni di psicocinesi sono legati ad un accumulo di energia psichica dovuto a stress in persone rarissime e spesso giovani in età adolescienzale. In queste persone gli sono attivi ed in taluni casi questa energia può trasformarsi in energia psico_cinetica.

Simulare in laboratorio casi di psicocinesi e’ impossibile. I fattori di stress di una persona e sopratutto trovare una persona con queste capacità e’ impossibile.

SCRITTURA AUTOMATICA

Un altro metodo per comunicare con i vivi e’ la Scrittura Automatica.

Allan Kardec nel 1861 in Francia diede origine alla “moda” della scrittura automatica come metodo sicuro per comunicare con i defunti.

Nella scrittura automatica la persona appoggia la mano con una penna su di un foglio bianco ed apparentemente in trance o in stato di veglia inizia a scrivere. La persona non ha la consapevolezza dei contenuti di ciò che sta scrivendo e non intervenire direttamente sulla scrittura. Nel foglio appaiono frasi o disegni di cui non si conosce la natura ma che vengono attribuiti a spiriti che vogliono comunicare con noi attraverso questo tipo di scrittura.

La scrittura automatica in teoria può essere praticata da tutti, sia per comunicare con i nostri SPIRITI GUIDA, con i nostri cari defunti, con personaggi famosi. In questi ultimi anni esiste un legame tra scrittura automatica e religione. L’unico neo, ma non per questo non da considerare, della scrittura automatica è la pericolosità della stessa, in teoria non si sa con chi parliamo, non sappiamo chi ci usa come tramite e nell’aldilà non sono tutti spiriti buoni. Si puo’ incappare in un poltergeist ad esempio ed avere conseguenze devastanti.

Anche nella scrittura automatica la PARAPSICOLOGIA trova una spiegazione razionale: è il subconscio di chi la pratica a dettare le frasi e le parole che vengono riportate.

SPIRITI GUIDA

Gli spiriti guida sono entità superiori che hanno il compito di proteggere l’essere umano e di aiutarlo nei momenti di difficolta’, come già detto gli spiriti guida comunicano con noi, solo se lo vogliono, tramite la scrittura automatica oppure tramite un pendolino metallico attaccato ad un filo.

FANTASMI E MAGNETISMO nelle varie tipologie delle entità.

Secondo numerosi studi ed esperimenti condotti in laboratorio il magnetismo terrestre e determinate condizioni climatiche e di luce possono “creare” un fantasma.

Le variazioni magnetiche sono molto intense in zone infestate dai fantasmi, sia in abitazioni che altri luoghi rispetto a zone dove non sono segnalate “presenze”.

Studi hanno dimostrato che l’applicazione in determinate zone del cervello umano di campi eletttromagnetici possono indurre sensazioni fisiche e metafisiche, tipo la sensazione di parlare con Dio.

Una teoria interessante, ancora da studiare a fondo, in cui una spiegazione logica e razionale per i fantasmi e poltergeist è tangibile.

CURIOSITA’:

Leggi l’articolo nel sito sulle bambole ed oggetti posseduti.

Maria Rosa Laboragine conosciuta come Rosemary è una nota sensitiva italiana che risiede a Montegrotto Terme, Padova.

-Immagine di copertina concessa da Foto di Mystic Art Design da Pixabay

514 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
I MisteriParanormale

L'inquietante leggenda di Palazzo Vallemani, Ancona

2 Min. lettura
L’inquietante leggenda di Palazzo Vallemani, Ancona. In provincia di Ancona a Serra San Quirico vi è Palazzo Vallemani che è noto come il palazzo più infestato della regione Marche in Italia.
ParanormaleStrane creature e criptozoologiaStrane creature terrestri

I Nightcrawler le strane creature della California

4 Min. lettura
I Nightcrawler le strane creature della California. I Nightcrawler sono descritti come creature dotate di una piccola testa rotonda o allungata e di due lunghe gambe senza busto e braccia.
I luoghi misteriosi e le scoperte più strane nel mondoI MisteriParanormale

Azzurrina il fantasma del castello di Montebello(RN)

3 Min. lettura
La leggenda di Azzurrina. La leggenda racconta la storia di Azzurrina, una bambina nata albina figlia di Uguccione o Ugolinuccio di Montebello nel XVII secolo nel 1370.