Jorge Martin, ufologo di Puerto Rico

Jorge_Martin

Jorge Martin Ŕ un ufologo ricercatore di Puerto Rico che si occupa di studiare vari fenomeni legati al mondo dell'ufologia tra cui enigmi, Ufo, criptozoologia, fenomeni paranormali e si interessa, in collaborazione con Ovni, dello studio della fenomenologia della creatura sud americana chiamata Chupacabras.

Breve Biografia

Il giornalista Jorge MartÝn, ha studiato Scienze Politiche all'universitÓ di Puerto Rico ed ha iniziato la sue ricerche giornalistiche specializzate su Ufo ed Enigmi durante l'anno 1975.

Ha studiato centinaia di avvenimenti relativi a questa materia, sia a Puerto Rico che all'estero e questo lo ha fatto diventare un esperto in questo campo, con fama internazionale.

I suoi articoli i sono stati pubblicati a Puerto Rico, cosý come in altri paesi come U.S.A., Inghilterra, Germania, Francia, Spagna, Italia, Giappone, Cina, Romania, Russia, Brasile, Argentina, Ecuador, MÚxico, Guatemala, Costa Rica ed altri paesi.

Martin ha rappresentato Puerto Rico nei congressi internazionali e nei congresso sugli UFO celebrati negli U.S.A., in Europa ed in America latina ed Ŕ stato collaboratore nella produzione di molti documentari sugli UFO anche per Discovery Channel, The Learning Channel e per altri programmi televisivi come National Geographic, Unsolved Mysteries (NBC), Strano Universo, FOX Network e ha partecipato in programmi televisi messicani, vanezuelani, giapponesi, tedeschi e portoricani sempre sul tema UFO.

Inoltre ha lavorato per molti programmi radiofonici a Puerto Rico, ha collaborato nelle stazioni radiofoniche di Notiuno (WUNO) e di Supercadena (WSKN). Ora Ŕ redattore di "ENIGMAS del Millenio".

Martin Ŕ l'autore dei libri "Il rapporto di Lazar", "E.B.A. Progetto "," Vieques: UFO caraibico cover_up del terzo re"e" Preso nella luce ".

MartÝn fu intervistato in televisione ad Acapulco, Messico, insieme al Dott. Roger Leir.

Note da parte dello stesso Jorge MartÝn

Studiando per 30 anni la materia di UFO ed alieni ho realizzato che dalla societÓ reale in cui viviamo ci vengono imposti schemi e veritÓ sia dal sistema scolastico e le universitÓ che sono ben lontani dalla veritÓ e dalla realtÓ giornaliera. Ho scritto i miei libri per far capire che esiste un'altra realtÓ e che una serie di eventi ci insegna che :

NON SIAMO SOLI NELL'UNIVERSO e che altre intelligenze interagiscono con noi ogni giorno anche tramite l'esercito americano.

Questa realtÓ Ŕ evidente specialmente a Puerto Rico, paese caraibico che Ŕ stato territorio coloniale USA dal'anno 1989, quando la Spagna lo cedette agli USA dopo aver perso la guerra spagnolo_americana.

In seguito a questo avvenimento Puerto Rico fu trasformato in base militare e numerosi eventi sbalorditivi ed inspiegabili hanno iniziato a verificarsi, oggetti non identificati Ufo si avvistavano in mare o in cielo ed essere umanoidi venivano avvistati all'interno dell'arcipelago.

Questi fenomeni furono insabbiati tenendo le persone LONTANE DALLA VERITA'

I miei risultati dopo trent'anni di studi e ricerche nell'arcipelago di Puerto Rico e nelle regioni di Puerto Rico Cabo Rojo e Lajas, nel sud-ovest dell' isola nel comune di Vieques e nella foresta caraibica nazionale (foresta di pioggia di EL Yunque) mi hanno fatto capire che Puerto Rico potrebbe essere una delle pi¨ grandi basi aliene e che il governo degli Stati Uniti lo sa molto bene ed interagisce con questi alieni presenti nell'isola in punti precisi lungo la costa e in altre zone interne.

Questi ultimi fatti sono discussi nel libro :

'Vieques: Caribbean UFO Cover-Up of the Third Kind' and 'Taken in the Light' (in spagnolo.)

Per ulteriori informazioni:

Consultate il sito ufficiale di Jorge Martin

Attenzione: Vietata la riproduzione, anche parziale degli articoli presenti nel sito senza l'autorizzazione del webmaster. Per informazioni scrivere QUI.

Collabora anche tu!

Se hai un articolo scritto da te, di tuo pugno, privo di copia incolla o comunque con l'indicazione della fonte invialo al webmaster che lo esaminera' e potrÓ pubblicarlo in questo sito. Grazie.

Commenta l'articolo