Strane creature e criptozoologiaStrane creature volanti

Popowaba mostro della Tanzania.

3 Min. lettura

Popowaba mostro della Tanzania

Popowaba mostro della Tanzania

Una ricostruzione di popobawa

A Zanzibar, in Tanzania, si narra che vi sia  un mostro o un demone, denominato Popobawa o Popo Bawa dalla popolazione locale. Questo mostro o demone si dice che abusi sessualmente delle sue vittime, uomini o donne che siano.

Si narra che la sua presenza sia segnalata da un odore acre nell’aria accompagnato da alcuni sbuffi di fumo.

Popobawa paralizza e poi stupra le sue vittime nei loro letti.

Il nome dell’essere, Popobawa, deriva da dialetti locali e descrive l’aspetto dell’essere. Popobawa è descritto come un’enorme pipistrello con grandi ali e un solo occhio. Talvolta però viene anche descritto come un nano, sempre con un occhio solo, orecchie a punta e talloni appuntiti e viso da scimmia. Questo demone maligno generalmente aggredisce chi non crede nella sua esistenza, gli scettici.

Il Popobawa è un demone mutaforma, ovvero una creatura che assume forme differenti, di giorno è un’uomo alto magro con il viso appuntito.

Dal momento che il Popobawa può mutare forma a suo piacimento è in grado di entrare dalle finestre, dalle crepe nei muri e dai camini delle abitazioni. Quando il Popobawa aggredisce e violenta la sua vittima lascia segni del suo passaggio sul corpo dello sventurato/a. Tracce di violenza sessuale sono sempre rilevabili come tagli e graffi sul corpo della persona. Anche le ossa possono essere spezzate o comunque slogate in seguito all’aggressione del Popobawa.

Le prime testimonianze di violenze da parte di questo essere risalgono al 1965 sull’isola di Pemba, la più piccola isola della zona subito dopo la rivoluzione popolare.

Nel 1971 una donna parlò agli abitanti dell’isola di Pemba succube del mostro da anni. La donna con voce maschile affermò in una piazza gremita di gente di essere il Popobawa, in seguito alla dichiarazione svenì. Tutti i presenti udirono chiaramante una voce disumana, agghiacciante urlare tra le abitazioni.

Popowaba mostro della Tanzania.

Nel 1995 vi è stato il maggior numero di segnalazioni in Tanzania del Popobawa.

In seguito ritroviamo il Popobawa nuovamente in Tanzania negli anni ’80, nel 2000, 2001 e 2007.

Un’altra caratteristica del Popobawa è che dopo aver perpetrato la violenza alle persone intima loro di dirlo agli altri abitanti. La pena in caso non venga fatto ciò che è stato richiesto sarà il suo ritorno del carnefice dalla vittima.

In un particolare periodo politico il presidente di Zanzibar fu assassinato e il Popobawa apparve numerose volte prima e dopo l’evento.

Il Popobawa è segnalato sempre in concomitanza a fatti di importanza notevole per il paese. Ad esempio in questi periodi ci furono delle elezioni politiche controverse.

L’apparizione di questo essere combacia con la presenza di Ufo o luci nel cielo. Esattamente come avviene per il Chupacabras e il Mothman

Infatti si ipotizza che vi sia un legame della creatura con gli alieni.

Popowaba mostro della Tanzania.

Cosa potrebbe essere il Popobawa?

  • Come si spiegano le ferite e le contusioni riportate dalle sue vittime?
  • Il Popobawa è un alieno o una creatura non classificata?
  • Oppure si tratta di un’invenzione per spaventare gli abitanti della Tanzania?
  • Forse si tratta di scimpanzè che penetrano nei villaggi ed aggrediscono gli abitanti?
  • Oppure Popobawa è una forma di autolesionismo o una forma d’isteria di massa dovuto al passato in schiavitù che ha segnato la popolazione locale?
  • Forse si tratta di paralisi del sonno? In cui le persone mentre dormono non sono in grado di muoversi e sognano di essere abusate sessualmente?

Nessuno ha una risposta perche’ molte persone, tra cui studiosi del campo, ritengono il Popobawa un essere mitologico, una credenza popolare molto radicata

La leggenda del demone Popobawa evocato dallo sceicco.

Una leggenda vuole che il Popobawa sia un demone evocato da uno sceicco inviato a rubare la verginità delle donne e la mascolinità agli uomini per vendicare il tradimento della sua amata.

In Africa questa tipologia di demoni crudeli ed assassini sono chiamati djinn e in questo caso il demone si è rivoltato uccidendo il suo padrone che lo comandava. Ora il Popobawa è libero di fare quello che desidera a chi desidera.

La vita per gli abitanti di Zanzibar è molto condizionata da questa creatura. Per paura del Popobawa talvolta gli uomini dormono lungo le strade tenendosi per mano, pur di non dormire nei loro letti per paura di subire violenza da parte del Popobawa.

Curiosità:

Visita la sezione del sito strane creature e criptozoologia.

Fonte immagine di copertina dell’articolo:

Foto di ambermb da Pixabay
530 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
Le creature italianeStrane creature e criptozoologiaStrane creature terrestri

Buon Natale con i Lupi Mannari dell'Irpinia

3 Min. lettura
Buon Natale con i lupi mannari dell’Irpinia. In Irpinia, in Provinicia di Avellino, vi è la radicata credenza che questa zona territoriale sia luogo di presenza di Lupi Mannari.
Creature misteriose marineStrane creature e criptozoologia

I polpi sono alieni non creature terrestri...in teoria

2 Min. lettura
I polpi sono alieni non creature terrestri? Secondo una strana teoria di un team di scienziati i polpi sarebbero di origine extraterrestre
Strane creature e criptozoologiaStrane creature terrestri

La leggendaria bestia di Bray Road, Usa

2 Min. lettura
La leggendaria bestia di Bray Road, Usa. Avvistata La creatura o mostro rientra nella criptozoologia, ovvero tra gli animali sconosciuti.