Le creature italianeStrane creature e criptozoologia

Il mostro ligure idra, polpo gigante o leggenda?

2 Min. lettura

Il mostro ligure idra, polpo gigante o leggenda?

Liguria.

Le cinque terre

La costa frastagliata e le suggestive calette che caratterizzano la zona compresa tra Deiva Marina e Marinella secondo una leggenda popolare erano il nascondiglio di un mostro. La zona è denoninata il “golfo dei poeti” nome preso dai poeti inglesi Shelley e Byron che scopirono il luogo.

Le cinque terre fanno parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Si tratta di un tratto di costa ligure tra le più belle e suggestive zone naturali della zona. Le cinque terre si estendono per circa dieci chilometri e si incontrano lungo questo percorso cinque suggestivi borghi antichi marinari.

Tra la Spezia e Genova vi sono dei paesi considerati di una bellezza unica e particolare e sono :

  • Monterosso
  • Vernazza
  • Corniglia
  • Manarola
  • Riomaggiore

Questo mostro, sempre secondo la leggenda abitava questo mare ed era dotato di più teste. Ed utilizzava gli anfratti tra le pareti rocciose che caratterizzano la Liguria, per nascondersi alla vista dell’uomo. In seguito attaccava ed uccideva i marinai che transitavano con le loro imbarcazioni in quella zona.

L’idra ed il mostro ligure.

La descrizione del mostro ligure corrisponde a quella di un Idra.

Un Idra fu fronteggiata da Ercole durante l’impresa chiamata “le 12 fatiche di Ercole”. Ercole durante l’impresa si rese conto che tagliando una testa ne crescevano altre due al suo posto.

Insieme al cocchiere Iolao, Ercole escogitò un modo per cicatrizzare la ferita dell’idra dopo aver tagliato le teste per non farne crescere altre.

Dopo aver tagliato tutte le teste all’idra essa morì ed Ercole intinse le sue frecce nel sangue velenoso della creatura.

Conclusioni

Il mostro ligure potrebbe essere un un’idra essere mitologico o potrebbe essere una piovra gigante o calamaro gigante che in quel periodo si trovava nella zona ligure?

Infine nel mar ligure non era rara la cattura e l’avvistamento di squali elefante. Si tratta di squali unici nel loro genere, cartilaginosi ma con una lunghezza media di dieci metri. Si tratta di uno squalo imponente ma non aggressivo con una bocca enorme con cui si nutre di alghe e plancton, per l’uomo è inoffensivo. Lo squalo nei primi mesi di vita ha un naso allungato e pronunciato.

Forse uno squalo elefante è stato identificato per il mostro ligure?

Approfondimenti:

Di seguito visita la sezione strane creature e criptozoologia del sito.

550 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
Le creature italianeStrane creature e criptozoologia

I grandi felini avvistati in Italia, sono gatti alieni?

3 Min. lettura
I grandi felini avvistati in Italia, sono in realtà grandi gatti alieni? L’Italia non è nuova agli avvistamenti di grossi animali di colore scuro o nero nelle campagne. Si tratta di ABC o di grossi felini come pantere nere libere scappate da circo o sfuggite da abitazioni in cui erano detenute illegalmente?
Strane creature e criptozoologiaStrane creature terrestriUfo ed alieni, abduction

Il Demone di Dover una creatura degli alieni?

4 Min. lettura
Il Demone di Dover una creatura degli alieni? Il Demone di Dover è stato avvistato la prima volta nella città di Dover nello stato del Massachussets negli Stati uniti d’America.
CuriositàI luoghi misteriosi e le scoperte più strane nel mondoLe creature italiane

La leggenda del lago di Carezza in Alto Adige

1 Min. lettura
La leggenda del lago di Carezza in Alto Adige. L’amore impossibile del mago Masarè per la sirenetta del lago.