I MisteriParanormale

Il mistero di Rennes le Château in Francia

2 Min. lettura

Il mistero di Rennes le Château in Francia

Francia

Ogni anno Rennes-le-Château, piccola cittadina è meta turistica per numerosi appassionati di misteri e cacciatori di tesori.

Secondo la leggenda nei dintorni della cittadina di Rennes-le-Château, si troverebbe un Tesoro di enorme valore.

La storia di Rennes le Château.

Bérenger Saunière (1852-1917) nel 1885, molto povero, diventa curato di una piccola parrocchia in un piccolo paese con pochi abitanti.

La parrocchia necessita di numerosi lavori di ristrutturazione ed egli cerca il denaro per poter iniziare i lavori. Con i lavori inizia dall’altare che si rivela cavo quindi vengono interrotti immediatamente a causa di un ritrovamento di strani oggetti al suo interno.

Gli oggetti ritrovati sarebbero stati tre cilindri sigilati con all’interno passi del vangelo e parole in una lingua sconosciuta. Saunière in seguito li ha inviati dal nipote, un’ esperto in traduzione di lingue sacre religiose.

Nelle pergamene vi era chiaro riferimento ad un tesoro riferito a tre persone.

Il ritrovamento delle scene dipinte.

Nel frattempo i lavori continuano e sotto ad un lastrone vengono ritrovate due scene dipinte:

  • In una è ritratto un cavallo che si disseta ed un cavaliere che suona il corno.
  • Nell’altra invece è ritratto un bimbo in spalla ad un cavaliere che impugna un bastone da pellegrino.

A quel punto il comportamento di Bérenger Saunière diventa misterioso, egli inizia ad avere comportamenti strani, compie escursioni da solo e si isola sempre di più. L’uomo inizia a viaggiare e ad aprire conti correnti in vari luoghi, a Budapest ad esempio.

Nel 1986 Bérenger Saunière fa sistemare la facciata esterna della parrocchia e fa costruire un acquedotto. Egli acquista un lotto di terreno e fa costruire la torre Magdala. In seguito una villa ammobiliata con oggetti molto costosi.

Bérenger Saunière spese una cifra di circa 3 milioni di euro in quel periodo, una cifra veramente enorme per l’epoca e per il ruolo di quella persona.

Bérenger Saunière trovò effettivamente un tesoro di grande valore?

Egli poteva mantenere un tenore di vita superiore alle sue possibilità ed il vescovo De Beauséjour lo sospese tramite vie legali dal suo compito in quanto si era accorto dell’incongruenza del tenore di vita di Saunière.

Saunière morì nel 1917.

Il mistero di Rennes le Château in Francia

Il mistero di Rennes-le-Château in Francia

Foto del paesaggio a Rennes le Chàteau Foto Gabriel LE NAOUR da Pixabay

Secondo alcuni studiosi le ricchezze di Saunière derivavano da vendita di Messe per corrispondenza e da finanziamenti occulti da parte di movimenti filomonarchici dell’epoca. Oppure vi erano introiti differenti per il parroco?

Tra il 1972 e il 1981 tre documentari nella serie “Chronicle” furono mandati in onda dalla BBC creando molto scalpore e facendo conoscere al mondo la leggenda di Rennes-le-Château.

Non sono giunte a noi prove sufficenti per affermare con sicurezza che un tesoro possa celarsi nei dintorni del casello di Rennes le Chateàu ma spesso manoscritti e documenti giudicati privi di valore assumono altre caratteristiche in seguito al ritrovamento di altri.

Poteva il Vaticano comprare il silezio del parroco con cospicui compensi in denaro per mantenere segreta questa verità forse sul Santo Graal?

Il tesoro ritrovato era di tipo documentale?

Il tesoro che arricchì Bérenger Saunière, sempre secondo gli autori, non era di natura materiale ma documentale:

Taluni sostennero che il parroco avesse ritrovato documenti che provavano la verità della discendenza di Gesù.

Storicamente troviamo la dinastia del Sang Real, il “Sangue Reale“. E’ un, termine in seguito corrotto in San Greal o più precisamente Santo Graal.

Il santo Graal nella tradizione medioevale.

Secondo gli scrittori il Santo Graal non è un oggetto ma una linea di sangue della stirpe dei dicendenti di Gesù Cristo.

Un organizzazione segreta chiamata Priorato di Sion,fondata da Goffredo di Buglione nel 1099 avrebbe avuto a capo personaggi come Sandro Botticelli, Leonardo da Vinci, Robert Boyle, Isaac Newton, Victor Hugo e Jean Cocteau.

Curiosità:

Visita la sezione del sito su I misteri.

530 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
ParanormaleUfo ed alieni, abduction

Il Vaticano e gli incontri con alieni del Papa Buono

3 Min. lettura
Il Vaticano e gli incontri con alieni del Papa Buono, “Papa Giovanni XXIII” L’incontro tra Il Papa e un alieno umanoide.
I luoghi misteriosi e le scoperte più strane nel mondoParanormale

La Piligrèna e Halloween in Romagna, Italia

3 Min. lettura
Molto prima della nota ai più festività di Halloween durante la festa di Ognissanti in Romagna era usanza sistemare candele in zone poco illuminate note come Crocicchi ed anche all’interno di zucche e cocomeri di diverse dimensioni. In questa festa di origine cristiana tutti i Santi noti sono onorati. Lo scopo della luce era quello di tenere lontana la Pellegrina sopratutto dai bambini.
Le creature italianeParanormaleStrane creature e criptozoologiaStrane creature terrestri

Il Re dei folletti è il Mazapégul in Romagna, Italia

2 Min. lettura
Il Re dei folletti è il Mazapégul in Romagna, Italia Il folletto Mazapégul è il re dei folletti ma è anche un molestatore di donne in Romagna.