CuriositàPersonaggi

Il raggio della morte mito o verità

4 Min. lettura

Il raggio della morte mito o verità?

Non è chiaro se il raggio della morte sia un arma bellica segreta realmente esistita oppure no. Forse si tratta di una leggenda oppure di un invenzione creata durante il periodo bellico della Seconda Guerra Mondiale? Durante il governo Mussolini vede la sua nascita questa micidiale arma.

Nella prima metà del Novecento questa tematica è stata al centro di numerose discussioni in ambito militare e scientifico. Per raggio della morte si intende una potente arma in grado di produrre un raggio energetico, tramite flussi, per lo più di origine magnetica. Non esistono prove certe della sua esistenza solo testimonianze di persone che avrebbero visto l’ipotetica arma segreta in funzione di persona.

Guglielmo Marconi il raggio della morte mito o verità

Il raggio della morte mito o verità
Immagine illustrativa di un raggio laser. Foto di WikiImages da Pixabay

Tuttavia l’inventore di tale potente arma sarebbe stato Guglielmo Marconi. La notizia di questa creazione militare fu divulgata sui giornali dell’epoca e non è stata mai smentita ufficialmente. L’assistente di Guglielmo Marconi, Settimo Albalustro, in un suo libro del 1974 affermò che probabilmente la notizia non fu mai smenita. Settimo era fermamente convinto che la notizia donava un senso di sicurezza e protezione alla cittadinanza.

Secondo gli studi effettuati riguardo la realizzazione di questa arma i ricercatori hanno affermato che il raggio ottenuto non era in grado di compiere il compito per cui stava nascendo. Le energie prodotte dall’arma si disperdevano in breve tempo. Queste scoperte suffragarono l’ipotesi che il raggio della morte non poteva essere un’arma reale. Quest’arma non poteva essere in grado di colpire e disintegrare aerei, navi e carri armati e immoblizzare a distanza ogni oggetto meccanico e motorizzato.

Guglielmo Maconi sicuramente stava studiando in quel senso. Ma nemmeno dopo la sua morte fu rinvenuto alcun progetto per la realizzazione del raggio della morte. Alcune teorie affermano che Marconi stesse effettuando esperimenti per intercettare con le onde energetiche oggetti in movimento. Lo scienzato Marconi stava effettuando importanti esperimenti che creavano in Benito Mussolini alte aspettative. Benito si aspettava di poter avere in mano un arma che potesse renderlo invincibile in guerra.

Rachele Mussolini e l’autostrada di Ostia

Rachele Mussolini, nella sua autobiografia, racconta di essersi trovata coinvolta in un esperimento di Guglielmo Marconi nel giugno del 1936. Il fenomeno avvenne in un tratto autostradale di Ostia. La donna afferma che lo stesso Benito l’aveva invitata ad attraversare tra le 15 e le 15.30 quel tratto autostradale in previsione di un evento sorprendente di cui egli era a conoscenza.

Alle 15.10 come predetto da Benito successe un evento insolito. Ogni mezzo che transitava su quel tratto autostradale si ritrovò immobile senza poter proseguire il viaggio per ben venticinque minuti. Tutti i mezzi, circa trenta, non erano guasti. Ma in entrambe le corsie, per circa duecento metri erano immobili impossibilitati di essere rimessi in movimento. Alle 15.35 tutti i mezzi ripartirono. Si trattava di un esperimento segreto di Marconi come affermò la sera stessa Benito Mussolini con Rachele.

Dopo diverse settimane Marconi effettuò un ulteriore esperimento più ambizioso bloccando due aerei radiocomandati in volo nei cieli di Orbetello.

Il tentativo di realizzare un arma di questo tipo favorì Guglielmo Marconi nell’invenzione del radar. Secondo alcuni giornalisti Marconi continuò a lavorare al progetto del raggio della morte.

In conlusione il raggio della morte è mito o verità?

Grindell Matthews e il Raggio Mortale

Grindell Matthews nel 1924 divulgò la creazione di un arma elettrica che con il suo raggio invisibile era in grado di immobilizzare oggetti, far esplodere cartucce, uccidere insetti e topi. Fu dato un nuovo nome a questa arma dotata di un potente raggio sconosciuto: Raggio Malefico o Raggio Mortale la quale creò molto scalpore.

La macchina mortale di Matthews non ottenne il riscontro sperato in quanto il suo raggio d’azione era troppo limitato. I soli diciotto metri di gittata le non le permetteva di essere utilizzata in ambito militare. Si ipotizza inoltre che lo scienziato abbia utilizzato una sorta di giochi scientifici per suffragare la funzionalità della sua arma. I suoi raggi erano probabilmente luminosi o elettromagnetici.

Nel luglio del 1924 la pericolosità del Raggio Malefico venne alla luce quando lo stesso Matthews perse la funzionalità di un occhio causata da una grave lesione. Matthews lavorò nel 1935 per il Governo Britannico in un bunker sotterraneo di massima sicurezza.

Per approfondire il tema qui riportato con esatti dati storici vi segnalo la pagina di Wikipedia: Raggio della morte

Approfondimenti:

Visita la sezione del sito su Le curiosità nel mondo

I libri di Erika Di Cuonzo.

Scopri il libro gatti magici o demoniaci, Le leggende. Tu quale gatto vorresti? Disponibile su Amazon, Kobo e Google Play

Secondo alcune leggende, il gatto è l’unico animale in grado di tenere testa al Diavolo, inoltre, gli sono attribuiti poteri paranormali che in passato ne hanno quasi causato lo sterminio. Alcune di esse narrano l’esistenza di gatti giganti, forse alieni, dotati di lunghe zanne e caratteristiche paranormali. Dunque, il gatto, potrebbe davvero essere un animale magico, oppure si tratta di un demone? In questo volume sono raccolte alcune tra le più suggestive leggende sui gatti.

Buona lettura

Di seguito il book trailer del libro sul canale YouTube di Chupacabramania,com:

Scopri il libro “Le strane creature e i misteri in Italia e nel mondo” di Erika Di Cuonzo

Le strane creature e i misteri in Italia e nel mondo. (I misteri e le strane creature nel mondo e tanto altro) eBook : Di Cuonzo, Erika : Amazon.it: Libri

Di seguito il booktrailer del libro sul canale YouTube di Chupacabramania.com

751 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
CuriositàI luoghi misteriosi e le scoperte più strane nel mondo

La valle dei pianeti in Libia

2 Min. lettura
La valle dei pianeti in Libia a Wan Tikofi, Ghat. In questo luogo le pietre vive Trovants hanno dato origine ad un fenomeno surreale.
ChupacabraCuriositàI luoghi misteriosi e le scoperte più strane nel mondoI Misteri

Teschio umano con zanne rinvenuto in Messico

2 Min. lettura
Teschio umano con zanne rinvenuto in Messico? Alcune teorie ipotizzano possa trattarsi di un nahual.
CuriositàI MisteriParanormalePersone straordinarie

Anne Hathaway e suo marito sosia di Shakespeare

2 Min. lettura
Anne Hathaway e suo marito sosia di Shakespeare. Si tratta di un fenomeno paranormale o di una semplice coincidenza?