Animali tutto sul mondo animaleCuriositàI Misteri

Il suicidio nel mondo animale è una realtà o un mito?

3 Min. lettura

Il suicidio nel mondo animale è una realtà o un mito?

Nelle cronache di tutto il mondo è possibile scoprire storie di animali che si sono letteralmente suicidati o lasciati morire.

Cane triste Foto di Jobert Aquino Aquino da Pixabay

Gli animali possiedono l’istinto suicida? Secondo alcuni studi, anche controversi, anche in natura vi sarebbe il fenomeno del suicidio.

Non è raro che siano narrate storie di animali da affezione che si siano lasciati morire dopo la perdita del loro padrone umano ad esempio. Sono perlopiù storie tramandate e raccontate oralmente anche in passato addirittra nel 700 si trovano racconti di questo tipo. Animali come cani o gatti detenuti in cattività si sono lasciati morire a volte sulla tomba dei loro poprietari deceduti tra lunghe agonie.

Il suicidio nel mondo animale è una realtà o un mito?

Il suicidio nel mondo animale è una realtà o un mito?
Foto di Public Co da Pixabay

Il suicidio nell’uomo

Nell’uomo il suicidio è vissuto con comportamenti messi in atto proprio con lo scopo di ottenere la propria morte accompagnati dal desiderio di morire. Ad esempio la perdita di persone care, malattie di origine psicologiche come la depressione e numerose altre condizioni possono attivare nella persona il meccanismo che porta al suicidio. Statisticamente il suicido è registrato in numero maggiore nelle persone anziane.

L’uomo è una specie più evoluta nel panorama del mondo animale quindi è più propenso a sviluppare questo tipo di comportamento.

Il suicidio nel mondo animale.

Nel mondo animale è difficile interpretare il suicidio come è inteso nell’essere umano. La difficoltà è data perchè non vi è la possibilità di comprendere appieno i meccanismi che interessano gli animali. Molti fenomeni sono dei veri e propri misteri per la scienza moderna e del passato.

Infatti è molto complesso capire se gli animali sono ad esempio in grado di comprendere che determinate azioni possono portarli verso la morte o a morte certa.

In natura è anche difficile “vedere” e riconoscere questi fenomeni, un animale morto suicida come si può distinguere da uno morto per cause naturali? Non è da escludere che anche gli animali in natura possano essere soggetti a disturbi psicologici come lo stress o la depressione. Veterinari asseriscono che la depressione negli animali sia diagnosticabile.

Un esempio di stress negli animali avviene negli animali detenuti in cattività in gabbie o recinti o acquari. Gli animali in questione possono adottare atteggiamento autolesionistici che possono portare alla morte. Si tratta di morte per suicidio o dovuta allo stress?

Forse gli animali si suicidono per empatia con un loro simile o essere umano? E’ provato che gli animali sono empatici ovvero sanno interpretare lo stato emotivo delle persone e dei loro simili.

Il suicidio del lemmings

Il suicidio nel mondo animale è una realtà o un mito?
Lemming Foto di Sa Ka da Pixabay

Il suicidio di massa dei lemmings o le lemmi in italiano è una verità o un mito?

I lemming sono dei piccoli roditori erbivori. Vi è una credenza molto nota in cui secondo il periodo delle migrazioni i lemming siano soggetti a suicidi di massa. La leggenda è nata nel 1958 da un documentario di una nota casa cinematografica.

Sembra che questa attribuzione di suicidio di massa sia una leggenda, un mito. I lemming si spostano in massa e se alcuni elementi del gruppo ad esempio precipitano da un dirupo sul mare gli altri potrebbero seguirli senza intuire il pericolo di morte. I lemming purtroppo non sanno nuotare e vanno incontro a morte certa.

Suicidio di massa dei cetacei?

Un esempio di ipotetico suicidio animale sono gli spiaggiamenti dei cetacei come delfini o balene. Si sono registrati casi di numerosi cetacei spiaggiati.

Si tratta di suicidio di massa?

No in questo caso è un mito, centrano forze come l’inquinamento acustico e ambientale e problemi con gli apparati di movimento di questi animali.

I topi suicidi ad Hommerts

Ad Hommerts in Olanda nei Paesi Bassi nel luglio del 2019 centiania di topi si sono suicidati gettandosi da un ponte. Il paese è molto piccolo con circa 700 abitanti.

Si è trattato di un suicidio di massa? Oppure la causa dell’ipotetico suicidio di massa risiedeva in cause ambientali o di inquinamento?

Approfondimenti:

Leggi i seguenti articoli nel sito.

Il ponte dove si suicidano i cani.

A Overtoun in Scozia vi è un ponte costruito nel 1892 chiamato Overtoun Bridge. Il ponte, una notevole costruzione, ha visto decine di cani di diverse razze e dimensioni superare il parapetto e gettarsi nel vuoto.

La storia di Hachiko la cagnetta in Giappone.

Il 17 marzo 1934 Hachiko morì nello stesso punto dove per quasi dieci anni aveva atteso l’arrivo del suo adorato Ueno.

Visita la sezione del sito su i misteri in Italia e nel mondo

530 articoli

About author
Il sito web che gestisce Di Cuonzo Erika si chiama ChupaCabraMania è un sito in cui ella raccoglie informazioni principalmente sul mostro sudamericano Chupacabra ed è stato creato per gioco nel 2006. Data la sua passione per il gli animali, tra cui le strane creature del mondo, l'interesse per il mondo del paranormale, ufo, alieni e varie curiosità Erika ha arricchito il sito con questi temi. Erika ha scritto un ebook nel 2005 sul chupacabra: chupacabra creatura mitologica o reale? La mia email è erikadik@tiscali.it
Articles
Articoli correlati
Animali tutto sul mondo animaleMaltrattamento animale

Pornografia animale e video crush fetish con animali

2 Min. lettura
Pornografia animale e video crush fetish con animali Si tratta di un articolo puramente informativo e di denuncia su questo tipo di pratica nei riguardi degli animali La pornografia animale è chiamata zoofilia (termine che deriva dal greco zôon animale e philia propensione, amore) è detta anche zooerastia. E’ la pratica del sesso tra esseri umani e animali.
CuriositàMaltrattamento animale

La Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Animale

4 Min. lettura
La “Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Animale”. L’UNESCO ha approvato la Dichiarazione nel 1978 proclamando i diritti degli animali presentata e proclamata da numerose associazioni. In Italia era quasi scandaloso dichiarare che gli animali avevano dei diritti.
I MisteriIl Mondo del ParanormaleParanormale

La spaventosa Villa delle Streghe a Cortenova, Italia

2 Min. lettura
La spaventosa Villa delle Streghe a Bindo una frazione di Cortenova, Lecco, Italia. La Villa delle Streghe In seguito ai racconti legati al mondo del paranormale ha avuto il soprannome di Villa dei Fantasmi ma ad oggi è completamente abbandonata a se stessa.